Italia

Vendesi patente: 14 arresti

vendevano patenti a 1600 euro senza far nemmeno sostenere gli esamiENNA (Sicilia). Uno strano record di patentati ad Enna ha attirato l’attenzione delle forze dell’ordine. Durante la scorsa notte sono stati eseguiti numerosi arresti nei confronti di funzionari della motorizzazione civile e titolari di autoscuole.

L’operazione e’ stata battezzata “Novantaquattro” perchè e’ questa la percentuale delle persone promosse agli esami per la patente di guida riportata dalle statistiche nazionali. Dalle indagini, iniziate nel settembre del 2005, è emerso che i candidati versavano somme di denaro fino a 1600 euro per patenti di guida conseguite illegalmente, a fronte di un “prezzo di mercato” di circa 300-400 euro. Coloro che avrebbero avuto usufruito di queste “agevolazioni” sarebbero quasi tutti stranieri. Le indagini della Digos e della mobile di Enna hanno accertato che bastava pagare per conseguire la patente, spesso senza nemmeno sostenere gli esami o sostenerli con funzionari compiacenti e con l’intervento di soggetti che, in determinati casi, provvedevano a compilare le schede dei quiz al posto degli esaminandi. Le accuse nei confronti degli indagati sono di associazione per delinquere, concussione, corruzione, abuso di ufficio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico