Italia

Scandalo Mele, il segretario dell”Udc Cesa fa tenerezza

Lorenzo CesaROMA. Il segretario Lorenzo Cesa fa tenerezza, purtroppo non conosce i problemi degli operai edili della provincia di Caserta. Che tenerezza mi ha fatto l’articolo apparso oggi sul quotidiano Il Tempodel segretario Udc. Quasi quasi mi veniva da piangere da come mi ha commosso e da come ha giustificato il parlamentare Cosimo Mele, finito nello scandalo di sesso e droga. Chiedeva più soldi per i parlamentari, “quelli che guadagnano non bastano”,per ricongiungere le famiglie dei parlamentari.

Poi diceva che i parlamentari “vivono di solitudine”. All’onorevole Cesa gli è sfuggito un particolare, o molto probabilmente non lo consoce per parlare in quel modo. In provincia di Caserta, ma anche nelle altre regioni del sud,ci sono l’80% dei lavoratori edili che percorrono centinaia e centinaia di chilometri a settimana per raggiungere il nord Italia, per andare a guadagnarsi un tozzo di pane per far vivere dignitosamente le famiglie. Il lunedì mattina si alzano alle tre di notte, un viaggio stancante fino a destinazione, arrivano e subito a lavoro, intendiamoci a lavoro sotto il sole e sotto la neve. Stesso percorso il venerdì sera, per i più fortunati, altrimenti bisogna aspettare quindici giorni per abbracciare le proprie mogli e figli. La sera sono costretti a cucinarsi da soli altrimenti quello che guadagnano non gli basta, no come i politici che si siedono nei migliori ristoranti, dopo cena subito a letto. Certamente non possono concedersi serate in un albergo di lusso in compagnia di belle donne. La mattina devono alzarsi all’alba e sgobbare fino a tardi per guadagnare qualcosa in più, visto il sacrificio che fanno. Non viaggiano in macchine di lusso, non viaggiano in aereo, non gli sono consentiti svaghi, non hanno il cellulare gratis, a loro è solo concesso lavorare. La si smetta… certamente la solitudine è uguale sia per gli operai sia per gli onorevoli, a differenza che i politici hanno tutti i privilegi esistenti su questa terra e non hanno nulla da rivendicare perché e già troppo quello che sottraggono ai contribuenti. Mentre sia il caso di parlare degli operai edili della provincia di Caserta che sgobbano e sono costretti a lunghe permanenze lontani dai propri affetti senza che nessuno ne parli e cerchi d’impegnarsi per risolvere il loro problema. Evviva la coerenza politica!

Leggi anche:

E’ Mele (Udc) il parlamentare presente al festino di sesso e droga

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico