Italia

Napoli, Reja rinnova. Il mercato è stato pianificato con Marino

RejaNAPOLI. Edy Reja ha firmato il rinnovo del contratto con il Napoli, che scadrà il 30 giugno 2008, via fax. Il tecnico goriziano guiderà quindi il Napoli in A nella stagione 2007/2008.
Napoli ti amoCome annunciato a più riprese dalla società, la firma sul contratto è stata veramente una formalità. L’allenatore azzurro, adesso, si godrà gli ultimi giorni di vacanza prima di partire per il ritiro in Austria dal 18 luglio al 3 agosto. Formalità doveva essere e formalità è stata…

“L’accordo lo avevamo raggiunto da mesi. La panchina del Napoli è molto ambita e, per questo motivo, alcuni organi di stampa si sono divertiti ad accostare nomi di nuovi allenatori, come Lippi e Zaccheroni, al Napoli. Con la firma sul contratto e’ stata spenta ogni fantasia giornalistica. Io non ho mai avuto alcun timore. Con De Laurentiis e Marino ho un rapporto splendido e, tra noi, una stretta di mano vale più di mille parole”.
– Il rinnovo è stato di un anno…

“Io non vado mai a caccia di contratti. Nella mia carriera ho sempre firmato rinnovi annuali, come a Cagliari e a Brescia”.

– Intanto è arrivato il primo acquisto: Marek Hamsik…

“Lo abbiamo seguito molto l’anno scorso. Ha disputato un ottimo campionato con il Brescia. E’ un centrocampista, che può ricoprire ogni ruolo. E’ un giocatore rapido, che può agire anche sulla fascia. Sono sicuro che rappresenti, insieme ad altri calciatori. il futuro del Napoli”.


– Rolando Bianchi, Lavezzi e Gargano?

“Preferisco non esprimere giudizi”.

– Con Hamsik e Bogliacino sulle fasce a centrocampo, sta pensando di ripartire dal 3-5-2?

“Il 3-5-2 ci ha dato delle garanzie importanti. E’ un modulo con il quale ci siamo trovati bene, ma durante il ritiro avremo l’opportunità di studiare tutte le varianti possibili. Certo è che già sappiamo come giocare con il 3-5-2”.

– Paolo Cannavaro e Domizzi sono punti fermi della difesa. Sono pronti a fermare Kakà?

“Sono difensori forti che, alle loro spalle, hanno già esperienze importanti in serie A. Con il Napoli, in massima serie, potranno confermarsi”.

– Reja e il Napoli: dalla C alla A. E’ il capitolo più importante della sua storia di allenatore?

“Credo proprio di si. La città di Napoli meritava di tornare in massima serie e siamo contenti di esserci riusciti”.

– Con Marino ha già stabilito chi resterà e chi, invece, andrà via?

“Certo, ma sono discorsi privati tra me e Marino che non possiamo rivelare”.

– Almeno, però, possiamo dire che gli undici titolari non lasceranno Napoli?

“Tutta la rosa e’ composta da calciatori importanti, che hanno formato un gruppo straordinario. Il nocciolo duro non andrà via, anche se non possiamo sbilanciarci troppo poichè il mercato chiude il 31 agosto”.

– Il ct della Nazionale, Roberto Donadoni, ha detto che terrà d’occhio i calciatori del Napoli per le convocazioni. Calaiò e Paolo Cannavaro possono ambire a questo traguardo?

“Mi fa piacere che Donadoni tenga presenti i calciatori del Napoli. Potrebbe essere un motivo di orgoglio in più per la città di Napoli”.

– Come giudica l’esonero di Capello dal Real Madrid?

“Nel calcio può succedere sempre di tutto e non bisogna mai stupirsi. Lì ha vinto il campionato e non è stato confermato: fa parte del gioco”.


– Il saluto di Edy Reja alla piazza di Napoli…

“Posso soltanto ringraziare i tifosi del Napoli per l’affetto che hanno sempre dimostrato di avere nei miei confronti. Sarà molto importante il loro sostegno in questo campionato di serie A”.

[Articolo di Antonio Petrazzuolo tratto da: http://www.napolimagazine.com/]

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico