Italia

Muore salvando due bambini, indifferenti i loro gentiori

il Cognato di Dragan CiganJESOLO. Un cittadino bosniaco di trentun anni, Dragan Cigan, è annegato ieri mattina, verso le 12, nel tentativo di salvare due bambini. Teatro della tragedia, una spiaggia di Jesolo.

I due bambini, 7 e 10 anni, stavano per essere trascinati via dalle onde, quando l’uomo, insieme ad un marocchino di 35 anni, si è prontamente tuffato in mare per salvare i due piccoli che sono riusciti a salvarsi. Ce l’ha fatta anche il cittadino marocchino, aiutato dai bagnanti e portato fino a riva: non Dragan Cigan, però, trascinato via dalla corrente fortissima, nel punto in cui l’acqua del fiume (Cortellazzo, Jesolo) incontra il mare.

Le urla della sorella del Cigan, anche lei in spiaggia con marito e figlio, sono valse a poco. L’uomo, che in Bosnia aveva moglie e due figli, non ha ricevuto nemmeno la considerazione dei genitori dei bambini, salvi solo grazie alla sua prontezza. Dragan CiganUna volta verificato il buono stato di salute dei figli, i due si sono dileguati rapidamente dalla spiaggia, suscitando l’ira dei presenti. Una coppia che ha presenziato all’accaduto è rimasta incredula. Ira e vergogna si sono mescolate in un impasto amaro, che porta il nome dell’indifferenza. “Ci siamo vergognati di essere italiani quando abbiamo visto i genitori dei bimbi di Roncade salvati andarsene senza neppure avvicinarsi a confortare i familiari dell’uomo annegato e senza ringraziare quel marocchino. Non credevamo ai nostri occhi. Un comportamento inqualificabile”. Poco dopo, la famiglia è stata rintracciata dalla Polizia del posto, per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Anche se, alla domanda: “E l’uomo che ha salvato i vostri figli come sta?”, molto probabilmente, i due si guarderanno in faccia, perplessi, senza sapere bene cosa dire.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico