Cesa

Ampliamento del cimitero, 1500 nuovi loculi

Vincenzo De AngelisCESA. Ampliamento del cimitero cittadino: il sindaco Vincenzo De Angelis ha firmato, ieri in Comune, il contratto di affidamento dei lavori all’associazione temporanea di imprese, la “ATI Dacia”, che si è aggiudicata la gara d’appalto.

Ora, stando ai tempi fissati dalle parti, l’apertura del cantiere è stata programmata per gli inizi di settembre, al rientro dalle vacanze estive. “Sono soddisfatto – ha dichiarato il primo cittadino De Angelis – poiché possiamo dare il via ad un altro importante intervento atteso da tempo dalla nostra comunità. L’ampliamento del cimitero è sicuramente una priorità per il nostro paese, in quanto gli spazi per le sepolture all’interno dell’area cimiteriale sono scarsissimi e la costruzione di nuovi loculi dovrebbe alleggerire una situazione pronta al collasso. Conosciamo bene – ha aggiunto il sindaco – le esigenze dei cittadini che da anni aspettano di poter accedere al loculo per dare degna sepoltura ai propri cari. Pertanto è nostro dovere ed impegno dare una risposta seria, concreta e immediata alle istanze della collettività che da tempo spinge per la costruzione di nuovi loculi. Non a caso con la firma del contratto ho chiesto alla ditta di accelerare, affinché in pochi mesi possiamo disporre di un numero congruo di nicchie”. Intanto, visto il totale di loculi da realizzare, 1500, si prospettano nuove opportunità per chi vuole accedere alla nicchia. “Siamo convinti – ha chiosato De Angelis – che con l’ampliamento possiamo soddisfare tutte le richieste pervenuteci. Anzi sicuramente, dopo aver esaminato le istanze, valuteremo la possibilità di riaprire il bando per l’assegnazione dei loculi, affinché i cittadini esclusi possano presentare domanda e accedere alla nicchia”. Ricordiamo che il progetto, prevede l’edificazione di 1500 loculi, da realizzare 1000 nella parte nuova, 300 dietro la cappella di San Cesario e 200 sulle mura perimetrali. Inoltre, è prevista la realizzazione di un parcheggio e di una cappella.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico