Caserta

Progetto “Stage”, lunedì workshop a Villa Vitrone

Enrico MilaniCASERTA. Il presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, inaugurerà il workshop su “Strumenti per l’occupabilità: azioni e misure per la promozione dell’occupazione”, in programma lunedì prossimo, 16 luglio, dalle ore 9.30 alle 13.30 nella sala conferenze di Villa Vitrone in via Renella.

Al centro dell’iniziativa il progetto “Stage”, frutto della collaborazione tra la Provincia e Italia Lavoro nell’ambito dello sviluppo dei servizi per l’impiego. Il progetto ha preso il via nel giugno dell’anno scorso e le attività sul campo sono terminate lo scorso maggio. L’iniziativa favorisce l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, promuovendo lo stage come periodo di formazione e occasione di conoscenza diretta del mondo del lavoro. I destinatari dell’azione direttamente coinvolti sono stati, da una parte, le aziende e, dall’altra, gli utenti-cittadini che accedono ai servizi di orientamento dei Centri per l’impiego. Attraverso una ricerca su un campione di aziende è stata verificata la disponibilità delle aziende stesse ad accogliere stagisti. A relazionare sull’iniziativa nel corso del workshop sarà l’assessore provinciale alle Politiche del lavoro, Enrico Milani. Seguirà una tavola rotonda a cui prenderanno parte gli assessori al Lavoro delle altre Province campane, il direttore dell’Unità territoriale campana di Italia Lavoro, Michele Raccuglia, il segretario regionale della Cisl, Piero Cerrito, il presidente di Confindustria Campania, Cristiana Coppola. Corrado GabrieleSulle politiche attive del lavoro nel contesto campano interverrà l’amministratore delegato di Italia Lavoro, Natale Forlani, e le conclusioni sono affidate all’assessore regionale al Lavoro, Corrado Gabriele. “La realizzazione del progetto – sottolinea l’assessore Milani – assume per noi una particolare valenza, perché ci consente di proporre uno strumento d’inserimento lavorativo estremamente concreto e importante per i nostri giovani. Si offre loro, infatti, l’occasione di acquisire specifiche competenze utili per il futuro, ma nel contempo rappresenta anche l’occasione per rafforzare la collaborazione con il mondo delle imprese, rilevandone i reali fabbisogni professionali e orientando di conseguenza le future politiche di formazione professionale”. Le attività messe in campo hanno favorito, inoltre, i percorsi di avvicinamento al mondo del lavoro attraverso esperienze mediate e guidate da responsabili di enti e associazioni del territorio. “I giovani – prosegue Milani – possono in tal modo essere accompagnati nelle prime esperienze lavorative, acquisendo le competenze necessarie alla successiva autonomia, in un mondo del lavoro sempre più flessibile e poco prevedibile nei suoi percorsi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico