Campania

Assenze per malattia false, denunciate 18 persone per truffa aggravata

Guardia di FinanzaMARCIANISE (Caserta). Serrata nei controlli verso aziende che utilizzano manodopera in nero o irregolare. Gli uomini della Compagnia di Marcianise hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di una società, con sede nella zona Asi cittadina, operante nel settore della lavorazione di confezioni tessili che ha alle proprie dipendenze circa 50 dipendenti.

All’atto del controllo, ben 36 sono risultati in nero o irregolari. Al termine della verifica, tenuto conto anche delle recenti modifiche normative in materia di “lavoro nero”, nei confronti del rappresentante dell’azienda è stato redatto un verbale con una sanzione di più di 1 milione di euro. Per tutti i dipendenti risultati irregolari è stato, altresì, accertato che gli stessi, con l’accordo del datore di lavoro, fruivano fittiziamente di periodi di malattia, maternità, congedo parentale, congedo matrimoniale interamente pagati dall’Inps. Infatti, nei giorni in cui i lavoratori presentavano apposite certificazioni per far risultare le assenze, in realtà continuavano a prestare la loro attività: chi ci guadagnava era il datore di lavoro che in questi casi vedeva comunque continuare la produzione di tessili ma, allo stesso tempo, risparmiava le spese per gli stipendi. Quest’ultimi, infatti, venivano corrisposti, attraverso il recupero delle indennità imputate in modo truffaldino all’istituto previdenziale, tramite le false certificazioni. Del fatto è stata anche informata l’autorità giudiziaria. L’accusa è di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, reato previsto dall’articolo 640-bis del codice penale e punito con la reclusione da uno a sei anni. Il controllo si inserisce in un più ampio contesto di operazioni svolte negli ultimi tempi per contrastare il dilagante fenomeno dell’utilizzo di lavoratori in nero. Da parte della Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise, dall’inizio dell’anno, sono state sottoposte a controllo 152 posizioni lavorative delle quali ben 74 sono risultate completamente irregolari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico