Aversa

Via Roma, commercianti infuriati

Arco dell'AnnunziataAVERSA. Esplode la rabbia dei commercianti di Via Roma ed è subito polemica. L’importante arteria cittadina, che di fatto attraversa l’intera città di Aversa, è da tempo oggetto delle attenzioni degli operatori del commercio che investono sempre di più nell’acquisto o nel fitto di locali.

La ragione è semplice. Complice l’isola pedonale dei giorni di festa e il fatto che sono concentrati in meno di un chilometro e mezzo molti franchising tra i più noti porta un afflusso di gente davvero notevole. Ma questo discorso vale unicamente per il primo tratto di via Roma, per intenderci quello che termina all’altezza della chiesa della Madonna di Casaluce, mentre l’ultimo tratto è abbandonato a se stesso. Commercianti e cittadini si lamentano di una situazione davvero insostenibile tanto da firmare una petizione protocollata il 28 giugno nel quale si chiedono al sindaco Domenico Ciaramella degli interventi significativi per sostenere un commercio che “piange”. E la situazione non migliora di certo. La scorsa settimana è stato posto al centro della strada, a doppio senso di circolazione, un cordolo giallo spartitraffico. “Questo è l’ennesimo colpo che ci è stato inflitto. – ha Domenico Ciaramelladichiarato Alberto Puoti, titolare della Caffetteria Roma – In una strada cosi stretta, senza possibilità di parcheggio, senza marciapiedi e con un doppio senso di circolazione, è stato installato questo cordolo che impedisce ogni movimento. Tra l’altro molto pericoloso visto che ieri un centauro, dopo esserci andato a sbattere contro, è entrato direttamente nel mio negozio causandomi ingenti danni. Una cosa assurda, ci devono dire come faremo ad andare avanti se qui non si può neanche fermare né camminare a piedi”. La situazione descritta è davvero particolare. Infatti, non c’è spazio per il passaggio pedonale e quello veicolare a causa delle ridotte dimensioni della strada. “ “Una soluzione ci sarebbe, – riflette Gennaro Tirozzi, titolare del negozio di Fiori Tirozzi – quella di trasformare questo tratto di strada in senso unico, in modo che le auto potrebbero sostare da un lato e permetterebbero a noi di non chiudere bottega”. Una proposta che presto andrà al vaglio del prossimo consiglio comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico