Aversa

Sull’Aversa Normanna la benedizione di Sepe

Aversa NormannaAVERSA. Alle 15,30 al Rinascita parte la nuova avventura dell’Aversa Normanna che si presenta ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie D con i favori del pronostico. Cadute le residue speranze di un ripescaggio, la corazzata granata, forte di una campagna acquisti caratterizzata dagli ingaggi di elementi di categoria superiore, dovrà sudare sul campo la serie C2. Saranno subito giornate intense per i calciatori e la dirigenza.

Da oggi e fino a venerdi, i calciatori si ritroveranno al Comunale per le visite mediche e un primo stage in attesa del ritiro di Castel di Sangro (in programma dal 23 luglio al 13 agosto), mentre domani, alle 20, nella centrale piazza Municipio è in programma Sepe - Spezzaferrila presentazione del nuovo organigramma e della rosa al completo. Ad attendere i calciatori al primo giorno di scuola, però, non ci sarà il tecnico Boccolini, ma il suo vice, Sasà Ambrosino. «Non abbiamo esonerato il tecnico ancor prima di partire», scherza il patron Spezzaferri. In realtà il tecnico marchigiano non vuole mancare alla laurea del figlio e per questo motivo sarà assente giustificato fino a domani. Intanto, scoppia il problema portiere. Del Giudice, infatti, potrebbe restare al Napoli, squadra proprietaria del cartellino, a quanto pare intenzionata a schierarlo come terzo portiere della prima squadra. In caso di partenza del forte numero uno, il Napoli potrebbe girare all’Aversa un altro portiere della propria scuderia. la società, però, è vicina anche al portiere della Viribus Unitis, Indolfi, classe ’89. La soluzione entro domani. Al momento i convocati sono i riconfermati Romaniello, Di Girolamo, Caruso, Ingenito, Zolfo, Andreozzi, Vitiello, Longo, Ciotola, Maddaloni (probabilmente partirà a breve), Prisco, i nuovi arrivi Buonocore, Di Pietro, Palumbo, Galluzzo, Verolino e gli under Sasso, Cozzolino e Mario Esposito. Alla festa di domani non sarà presente il cardinale Sepe, il quale ha voluto dare la propria benedizione alla squadra. Il suo messaggio, registrato ieri, sarà fatto ascoltare ai calciatori e tifosi nel corso della presentazione. «Avete vinto la Coppa Italia e siete arrivati a un solo punto dalla prima – dice Sepe – questo vi fa onore e porta lustro a tutto il territorio aversano. Il calcio e lo sport in genere può servire da traino per il rilancio sociale di un territorio, coinvolgendo i giovani e togliendoli dai pericoli della strada». Sempre domani partirà la campagna abbonamenti. Questi i prezzi: tessera sostenitore singola (tribuna centrale) 500 euro; tessera sostenitore doppia (tribuna centrale) 800 euro; tessera sostenitore tripla (tribuna centrale) mille euro; tribuna laterale 200 euro; tribuna laterale (ridotta) 150 euro; distinti 130 euro; distinti (ridotto) 100 euro; curva 100 euro; curva (ridotto) 80 euro. I ridotti valgono per donne, invalidi e ragazzi dai 10 ai 14 anni.

Il Mattino (GIOVANNI ROSSELLI)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico