Aversa

Nuova Giunta, la musica è sempre la stessa

Piazza MunicipioAVERSA. Continuano ancora le riunioni e gli incontri per formare la cosiddetta “giunta di qualità”. Siamo quasi arrivati all’epilogo di un’odissea che sembrava non avere fine.

Finalmente le spartizioni sembrano aver trovato le giuste collocazioni. Resterebbero quasi invariate le posizioni, cambiano i personaggi ma la musica è sempre la stessa,a parte la delega alla pubblica istruzione che da An è passata all’Udc, mentre su Forza Italia stendiamo un velo pietoso. Durante queste spartizioni si è sorvolato su aspetti importanti, e allora ci chiediamo: si possono confermare deleghe dell’amministrazione precedente gestite in maniera oligarchica? Perché non ci si è fermati a pensare che la grande azienda la fa l’operaio? Queste domande nascono dalle rivelazioni delle ultime riunioni, e in special modo della delega alla polizia municipale. In questi ultimi anni si sono scritti fiumi di parole sul corpo della polizia municipale sempre in Domenico Ciaramellarotta con l’amministrazione e il consigliere delegato, un continuo braccio di ferro, gestito con prese di posizioni senza raggiungere compromessi e con magri risultati, che hanno creato non pochi problemi alla nostra città. Con questi precedenti non sarebbe stato meglio cambiare? Il proverbio dice squadra che vince non cambia! E la delega alla polizia municipale della precedente amministrazione certamente non ha vinto. Allora perché trascinarsi dietro vecchi problemi quando poi, con un altro mediatore si sarebbero potuti risolvere? E’ giusto che per accontentare il singolo si debba creare il mal contento comune? Perché dobbiamo sempre rimediare dopo? E’ possibile che nessuno si ricordi che “prevenire è meglio che curare”? Reperita non iuvant…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico