Aversa

Gatto (Ds): “Torniamo a parlare di politica”

Francesco GattoAVERSA. “Superato il periodo elettorale e preso chiaramente atto del risultato delle urne, l’esigenza primaria è quella ora di tornare a parlare di politica.

La corsa verso il ‘carro dei vincitori’ che sta caratterizzando le cronache di queste ultime settimane e che sta producendo molti cambiamenti nella configurazione del Consiglio Comunale ed i continui atti di accusa all’interno del centro sinistra sono sintomi di una situazione politica molto complessa che allontana i cittadini e non produce niente per la città. In primo luogo è importante capire il valore di fare una buona opposizione in Consiglio, sia perché è adesso l’unica cosa politicamente possibile per il centrosinistra, sia perché solo ripartendo da un programma e da azioni concrete è possibile porre le basi per costruire una forza di governo cittadino alternativa. E’ necessario, infatti, creare meccanismi che ridiano valore alla politica e che avvicinino ad essa le persone, soprattutto i giovani, nella direzione di un effettivo cambio generazionale. Questo messaggio lo sto portando con forza Dsanche all’interno dei Democratici di Sinistra. Alla luce della nostra attuale forza, è necessario smorzare il tono delle critiche e soprattutto coordinare l’azione con la base del partito ed il gruppo consiliare che è la più importante forza di rappresentanza cittadina. Il tema più rilevante da affrontare nell’immediato è legato alla rivalutazione del concetto di cittadinanza, riqualificando tutte quelle strutture ed avviando quei servizi che una città come Aversa deve fornire ai cittadini per garantire un buon livello di qualità della vita. Il problema dei rifiuti resta cruciale e profondamente drammatico. Nell’intero Agro Aversano ho visto un netto aumento in questi ultimi anni dell’incidenza dei tumori come causa di morte il che è chiaramente e scientificamente riconducibile a questo fenomeno. Diventa, quindi, una questione di coscienza oltre che politica e richiede una forte collaborazione da parte di tutti i comuni interessati. Altro tema è quello della necessità di dotare la città di un adeguato piano del traffico, senza il quale si penalizza anche il commercio e di riqualificare ed ampliare gli spazi verdi pubblici, soprattutto per una crescente domanda da parte dei cittadini che si aspettano dalla propria città anche strutture che permettano di valorizzare il tempo libero. Su questi punti anche l’amministrazione sta cominciando a lavorare nella giusta direzione ed è necessario che l’opposizione sia attenta ma anche collaborativa e propositiva su queste tematiche che riguardano l’interesse pubblico. Infine, un obiettivo per il quale mi sono sempre battuto e per il quale ho già cominciato a lavorare riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche che in città sono ancora molte malgrado le leggi che ne impongono l’eliminazione. E’ fondamentale garantire a tutti i cittadini uguali possibilità e soprattutto eliminare l’elemento fortemente discriminante che esse costituiscono. Non è possibile pensare ad una città migliore, se non migliore per tutti”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Roma, studente bocciato: il padre picchia docente di Aversa e tenta di strozzarlo - https://t.co/wUeYKqoOIX

"EsplorAversa Giocando", il primo gioco di società vivente con i bambini del 'Rousseau' - https://t.co/aanaIQPR7W

Frode informatica, il Tribunale di Napoli Nord assolve un uomo di Arzano - https://t.co/j6Az4WDyKc

Aversa, lutto nella parrocchia di Santa Teresa: muore la sorella di don Ferdinando Piatto - https://t.co/vbInbdcwzd

Condividi con un amico