Aversa

Finalmente la fantasia al potere

Uno dei cartelli installati nella villa comunaleAVERSA. Ottima iniziativa del Comune di Aversa che ha pensato bene di far realizzare ed installare decine e decine di cartelli che invitano la cittadinanza a rispettare il verde ed a non calpestare le aiuole.

La lodevole iniziativa è stata accolta dall’intera popolazione con sommo apprezzamento e gioiosa partecipazione, anche se più di uno si è posto l’inquietante interrogativo: ma quale verde e quali aiuole? In ogni caso, dopo vari appostamenti siamo riusciti a realizzare lo “scoop del secolo”: abbiamo le bozze dei nuovi cartelli che la neo giunta provvederà a far realizzare ed installare nell’intero comprensorio aversano.

Il primo cartello recita testualmente “ATTENZIONE ALLE BANCHINE DEL PORTO – PERICOLO CADUTA ACCIDENTALE”. Evidentemente al Comune deve esserci qualche assessore iperprotettivo anche se…a pensarci bene, alcune zone di Aversa, quando piove somigliano stranamente al famoso “Fronte del porto” di New York. Perfettamente condivisibile, quindi, la scelta di dotare i Vigili Urbani di salvagente e scialuppe di salvataggio. Non si sa mai. Un altro cartello del quale, effettivamente, se ne sentiva proprio la necessità è: “ATTENZIONE CADUTA MASS…”. La bozza in quel punto è strappata, ma riteniamo, a ragion veduta, che possa trattarsi di Massi, Massimo o Massoni. Tutte e tre le ipotesi non sono da scartare.

Così come molto bella è stata l’iniziativa di far installare della segnaletica verticale ed orizzontale a protezione della fauna locale: “ATTENZIONE – PASSAGGIO ALCI”, “RALLENTARE – DARE LA PRECEDENZA AI LEMURI”, “ATTENZIONE A NON CALPESTARE I BOA” e “NON DISTURBARE LE ZOCCOLE MENTRE ROVISTANO NELLA MUNNEZZA”. Uno dei cartelli che sarà, senz’altro, il più apprezzato dalla popolazione sarà installato nel tratto che separa il portone del Comune dall’ingresso del bar Roma, gestito dall’ineffabile Carletto, “ATTENZIONE PASSAGGIO ASSESSORI COMUNALI – RALLENTATE O FERMATEVI DEL TUTTO – VI SARA’ OFFERTO SICURAMENTE O’ CAFE’”. Abbiamo anche le bozze d’alcuni cartelli scartati per ragioni a noi ignote: “Circolo GIOVANI Universitari”, “Ospedale CIVILE”, “TEATRINO Comunale”.

Gran lavoro per gli operai addetti alla realizzazione delle strisce pedonali che, previdenti, appena finite le elezioni, si sono messi subito all’opera per portare a termine i lavori necessari per collegare le case di alcuni eletti nel centrosinistra direttamente allo studio del Sindaco. Dei tanti cartelli che abbiamo avuto la fortuna di vedere in anteprima, c’è piaciuto particolarmente quello, molto utile, che avvisa: “ATTENZIONE E’ VIETATO DEPOSITARE L’IMMONDIZIA ALLA BASE DELLA MONTAGNA DI SACCHETTI – PERICOLO CROLLO”.

In ogni modo, scherzi a parte, ci tengo a precisare alcune cose.

In primis questa è satira e come tale va intesa.

Non se né dispiacciano il Sindaco e la Giunta. Anche se molti non saranno d’accordo affermo che è meglio mettere dei cartelli a protezione del verde dove il verde non c’è, che non fare nulla. Non saranno certamente i costi sostenuti per l’operazione a far fallire la città. Penso che ci sia ben altro da contestare e per cui essere preoccupati.

Al Sindaco dico che, ora che sono stati installati i cartelli, si provveda a dotare la cittadinanza di aiuole, verde pubblico e giardinieri per la necessaria manutenzione. Una città vivibile è fatta di piccole e grandi cose. Nelle grandi cose rientrano i parcheggi, i giardinetti attrezzati, i trasporti pubblici ecc. nelle piccole cose, i cartelli stradali, le targhe con i nomi delle strade, le strisce pedonali e anche i cartelli a protezione del verde.

Solo a quel punto tutto avrà un senso compiuto e la parola CITTA’ assumerà il suo vero significato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico