Aversa

False benedizioni made in China

articoli sacriAVERSA. Non bastavano i prodotti agroalimentari e perfino i dentifrici clonati. L’ultima frontiera della contraffazione riguarda gli articoli sacri. «Si è arrivati persino a clonare il diploma di benedizione apostolica che viene impartita dal Papa agli sposi o ai bambini per il battesimo» racconta Mariano Verde, titolare del negozio di articoli sacri Opera Dei.

Articoli SacriIn questo caso però non si tratta di patacche cinesi, ma di falsificazioni realizzate nel napoletano. Sulla pergamena riportante l’apostolica benedizione, firmata dall’Elemosiniere Arcivescovo Oscar Rizzato, manca il bollo a rilievo del Vaticano. «Esiste un programma che permette di stampare una pergamena del tutto simile a quella originale che però, diversamente dalla falsa, viene spedita attraverso le poste vaticane solo dopo che sono stati segnalati i nomi dei fedeli che bisogna inserire nella pergamena»- spiega Francesco, commesso all’Opera Dei. Sull’efficacia della benedizione patacca rimangono sensati dubbi. E non si tratta dell’unico articolo clonato. Il prodotto più in voga negli ultimi tempi è il braccialetto in legno «Tutti i Santi». Inventato in Brasile, ha avuto una rapidissima diffusione, fino ad oltrepassare i confini dei negozi di articoli sacri per approdare ai polsi di ogni fashion victim che si rispetti. Basta dare una rapida occhiata in giro per capire che la moda del braccialetto sacro impazza, complice la leggenda metropolitana che vuole che, staccandosi via via i santini, quello rimasto sia il santo protettore della persona. «Superstizione, ma alla gente piace, tanto che nei momenti migliori se ne vendevano anche venti al giorno». Ora l’articolo è stato ritirato. La concorrenza cinese è troppo forte. Dai 2 euro si è passati ai 50 centesimi richiesti sulle bancarelle e il confronto non regge. «Abbiamo puntato su altri modelli, i nuovi braccialetti sempre inventati in Brasile». Un mercato molto più dinamico di quanto si possa immaginare, quello del sacro. «Le novità non mancano. Sia che si tratti di liturgia – sono in arrivo i nuovi Messali e Lezionari freschi di aggiornamenti che si attendevano da decenni – tra i cambiamenti, quelli della formula nuziale «io prendo te» che è diventata «io accolgo te», alle nuove note esplicative alla Bibbia della Cei – per arrivare addirittura al Rosario Hi-tech. L’ultimo ritrovato in fatto di oggettistica sacra, presentato quest’anno alla fiera di arte sacra Koinè. L’apparecchietto con una voce registrata che accompagna la preghiera è programmato con tutti i Santi Misteri divisi per giorni della settimana».

Il Mattino (ANNA SGUEGLIA)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico