Aversa

Estate senza eventi, meno male che cӏ AN!

Giampaolo dello VicarioAVERSA. La lunga estate aversana, orfana degli appuntamenti legati alle manifestazioni di piazza che negli scorsi anni avevano attirato gente da tutto l’agro, si diletta con la bagarre organizzata a dovere dal gruppo degli alleanzini aversani.

Oggi la vicenda degli “scissionisti” aggiunge un altro puzzle alla delicata situazione politica. Sembrerebbe, infatti, che proprio ieri il gruppo dirigente cittadino di An avrebbe chiesto al sindaco Domenico Ciaramella di avocare a se le nomine dei due assessori di spettanza alleanzino, in attesa che si faccia chiarezza all’interno del partito. Uno smacco deciso verso i tre consiglieri eletti Gino della Valle, Michele Galluccio e Giampaolo dello Vicario, pronti a chiedere senza dubbio due assessorati interni. Ma per onore di cronaca è opportuno fare un passo indietro e ricordare che da giorni, a mezzo stampa, i tre consiglieri hanno dichiarato la volontà di aprire un nuovo circolo di An, vista la possibilità che lo Statuto del partito prevede per le Michele Gallucciocittà con più di 30mila abitanti. Supportati da quasi tutti i componenti della lista presentata alle ultime consultazioni politiche e da 60 fedelissimi sono, ad oggi, in attesa del nulla osta da parte dei vertici provinciali e regionali. Assenti addirittura durante l’ultima assemblea cittadina, di fatto non hanno partecipato alle decisioni prese in sede consultiva che riguardavano l’attribuzione dell’assessorato ad uno dei tre eletti e ad un esterno. Questa situazione di rottura ha fatto si che i vertici cittadini prendessero la decisione di sospendere la decisione sulla nomina degli assessori. Un’anomalia decisamente insolita per il partito di Fini che da anni in città è stato simbolo di unione e di interessi comuni. Insomma, sembra proprio che i tempi per sapere quali siano gli assessori di Alleanza Nazionale saranno davvero molto lunghi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico