Aversa

Congresso cittadino di Forza Italia

FIAVERSA. Il Congresso cittadino di Forza Italia si è aperto ieri con i migliori auspici,quelli della promessa di matrimonio di Genni Ciaramella che in concomitanza con la manifestazione hanno portato il sorriso nella sala.

Tanti, anche se non molti, i simpatizzanti presenti alla convetion come quasi tutti i candidati alle scorse amministrative e tutti i rappresentanti delle liste civiche che hanno ottenuto uno scanno in consiglio. Molto cordiale e informale il clima, tipico di chi si presenta ad amici. Al banco della “presidenza” si sono susseguiti Plinio Frunzio coordinatore del Circolo delle Libertà, Antonio di Santo, futuro assessore per Aversa Popolare, Antonio Schiavone segretario cittadino di A.N. e Cesario Liguori segretario cittadino dell’UDC. Ad Aprire i lavori il segretario uscente, ma riconfermato plebiscitariamente, Pasquale GiulianoNicola Golia, che nella relazione introduttiva ha precisato “Forza Italia ad aversa ha conseguito consensi superiori al valore percentuale della media nazionale e si è confermato il primo partito politico cittadino. Merito del qualificante programma di iniziative volte a portare nella nostra comunità l’eco pieno dei grandi temi che muovono la vita del Paese. Abbiamo vissuto anche momenti di forte fibrillazione che hanno portato amici ad allontanarsi da noi. Ma alla fine non posso che darmi una sentenza di assoluzione, ed i fatti mi hanno dato ragione. Siamo cresciuti come pluralità e non come singole individualità. Fortunato il partito che non si regge sui giganti ma sul gigantesco lavoro di tante formiche che combattono per la causa comune”. Sulla stessa linea anche l’intervento del Senatore che ha puntato l’attenzione sull’importanza del dialogo e della pluralità all’interno del partito di Berlusconi “ L’impegno di cui ci onoriamo comporta la presenza ed il rafforzamento di un partito che non può e non deve vivere di individualità, ma di un collegiale e quotidiano dibattito collettivo che condica all’espletamento degli impegni programmatici”. Una nota di colore è stata concessa dal neo sindaco Domenico Ciaramella che ha confessato “ E’ la prima volta che partecipo ad un congresso cittadino e sono contento di averlo fatto all’inizio del mio secondo mandato. Voglio mettere a tacerei molti che definiscono me, Pasquale Giuliano, Peppe Sagliocco e Nicola Golia il “Quadrilatero” dicendo che noi non diamo spazio a nessuno, e che tra di noi ci siano dei dissidi interni. Ebbene tra amici i dissidi esistono, ma il segreto è stare sempre uniti ed affrontare le situazioni in maniera coerente. Forza Italia sta crescendo e lo dimostrano i risultati ottenuti.” Presenti alla manifestazione anche i tre consiglieri alleanzini Michele Galluccio, Gino della Valle e Giampaolo dello Vicario che sembrerebbe stanno accarezzando l’idea di passare quanto prima tra le file forziste.

Congresso FI

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico