Trentola Ducenta

L’opposizione incontra il Prefetto

Liberta con il PoloTRENTOLA DUCENTA. Il coordinamento politico amministrativo della lista “Libertà con il Polo”, composto dal capogruppo consiliare Giuseppe Apicella, dai consiglieri di opposizione Michele Griffo, Giuliano Pellegrino, Luciano Sagliocco, Luigi Perfetto e Raffaele Marino, e da Giuseppe Esposito e Tommaso Fabozzi, ha avuto un incontro con il Prefetto di Caserta, Maria Elena Stasi.

Durante il colloquiosono stati evidenziati due punti: problematiche relative alla competizione elettorale, anomalie degli atti trattati nella seduta di insediamento del nuovo Consiglio Comunale. In merito a quest’ultimo punto, è stata avanzata formale richiesta di annullamento degli atti relativi alla nomina dei componenti della commissione elettorale e dei componenti dell’Unione dei Comuni “Nuova Liburia”. In particolare, secondo gli esponenti del centrodestra, c’è un “vizio nella votazione”, ossia la nomina di Nicola Picone che da loro non viene considerato un membro dell’opposizione, bensì un alleato esterno del sindaco Nicola Pagano. Giuseppe ApicellaAltra questione che per la minoranza non può passare inosservata è la nomina degli assessori, che sarebbe caratterizzata da “un’assoluta mancanza di aspetti politici, considerato che sembra più un fatto familiare, vedi la presenza in giunta del fratello di un consigliere comunale”. Il riferimento è chiaro: l’assessorato andato a Luigi Fabozzi, ex amministratore e fratello del consigliere di maggioranza Saverio. L’opposizione poi annuncia che scenderà “in difesa di alcuni dipendenti comunali interessati da provvedimenti individuali, che sanno tanto di punizione, mentre la stessa cosa non è stata fatta, in situazioni analoghe, per fratelli di consiglieri eletti nella lista Arcobaleno”, ed invita il sindaco ad “eliminare costi di grossa rilevanza mensile per consulenze di varia natura e genere, e di ridurre in modo sostanziale il compenso di alcuni incarichi, primo fra tutti quello del difensore civico (l’avvocato Genesio Griffo, ndr)”, nonché a “verificare il conflitto di interessi per qualche consigliere di maggioranza”. Ultimo appunto, “l’anomala e poco chiara realizzazione, con finanziamento regionale, della strada campestre via Centore: a prima vista sembra la soluzione di una problematica privata, certamente in danno alla comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico