Trentola Ducenta

Apicella non riconosce Picone nell’opposizione

Giuseppe ApicellaTRENTOLA DUCENTA. “Siamo entrati in Consiglio con dieci minuti di ritardo e non pensavamo che il sindaco avesse già giurato, c’è sempre un tempo di tolleranza che non è stato rispettato”.

Così esordisce il consigliere di opposizione Giuseppe Apicella, che vuole puntualizzare la posizione assunta l’altra sera in occasione della seduta di insediamento del nuovo consiglio comunale. Il capogruppo del centrodestra ribadisce che “ci sono alcuni dubbi sulla regolarità del voto Dubbi che sono stati posti all’attenzione della Prefettura e sui quali è stata aperta un’indagine, almeno per quanto è in mia conoscenza. Solo dopo aver conosciuti i risultati di questi controlli la nostra opposizione potrà assumere i caratteri di costruttività che noi riterremo necessari. Per adesso – continua Apicella – la nostra Nicola Piconepresenza in Consiglio sarà decisa volta pe volta a seconda delle considerazioni che faremo in merito”. Dubbi che l’ex candidato sindaco di “Libertà con il Polo” aveva già insinuato all’indomani della vittoria della lista “Arcobaleno” di Nicola Pagano. Lo stesso sindaco ha già dato la sua risposta in assise e ha anche avuto un colloquio con il Prefetto sulla questione. Intanto, un altro problema viene individuato da Apicella. “Noi non riconosciamo e mai riconosceremo Nicola Picone come consigliere di opposizione. Anche la sua posizione materiale in assemblea è nella maggioranza, per non parlare poi della campagna elettorale quando nei comizi di Pagano erano presenti i sostenitori di Picone e viceversa. Ed anche durante i festeggiamenti i volti erano gli stessi. Abbiamo bisogno di chiarezza”. Ieri mattina, il sindaco Pagano ha incontrato il Procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere Mariano Maffei durante un convegno dal titolo “La giustizia quale diritto al rispetto del valore nel campo etico di tutti e delle cose”, tenutosi al palazzo della giustizia di Santa Maria Capua Vetere. Quarantacinque minuti di cordiale discussione, al termine del quale il primo cittadino ha detto: “Una visita protocollare ma anche dovuta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico