Teverola

Guardie Ambientali scoprono rifiuti tossici

i bidoni abbandonati in via Quaranta-TeverolaTEVEROLA. Rifiuti tossici e amianto. E’ il materiale, altamente pericoloso, ritrovato ieri mattina dal neo-costituito nucleo “Guardie Ambientali d’Italia” di Teverola, in via Quaranta, traversa campestre di via Appia, adiacente alla sala Bingo.

le onduline di eternit ritrovate dalle Guardie Ambientali di TeverolaDurante un controllo nelle zone periferiche della cittadina, il gruppo composto da Crescenzo Molinaro (responsabile per la Campania delle Guardie Ambientali), Angelo Barbato e Luigi Molinaro ha notato, tra sterpaglie e cumuli di immondizia, alcuni bidoni (per la precisione sei), ermeticamente sigillati, con del liquido all’interno ancora non identificato. “Al loro esterno non era riportata alcuna descrizione, attendiamo quindi il risultato delle analisi di laboratorio. Possiamo soltanto dire che emanavano una puzza ripugnante”, ha affermato Crescenzo Molinaro. Probabilmente, si tratta di materiale tossico che è stato abbandonato di recente nella zona. Inoltre, come dicevamo, accanto ai bidoni c’erano quindici onduline di eternit (composte da cemento e fibre di amianto, sostanza cancerogena messa al bando in Italia nel 1992). Gli uomini guidati da Molinaro hanno dunque stilato un referto e documentato fotograficamente la discarica abusiva, inviando il tutto alle autorità competenti. Difficile sarà risalire ai responsabili, i quali, oltre a commettere un reato ambientale per risparmiare i soldi necessari al trattamento di tali rifiuti, erano probabilmente inconsapevoli di produrre un serio pericolo per la salute umana, compresa la loro. Infatti, anche chi si libera di materiali altamente inquinanti senza precauzioni si espone ai rischi che l’inalazione delle effusioni e delle invisibili fibre d’amianto comporta. Subito all’opera, dunque, e con risultati positivi, il nucleo delle Guardie Ambientali d’Italia (composto, tra l’altro, da Luigi Esposito e Giovanni Improta) nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, per la quale chiede la collaborazione dei cittadini. Chi vuole segnalare la presenza di reati ambientali può contattare il numero 347.6007051.

i bidoni abbandonati in via Quaranta-Teverola

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico