Sant’Arpino

Rinasce a Sant’Arpino la Democrazia Cristiana

Democrazia CristianaSANT’ARPINO. La Democrazia Cristiana torna sulla scena politica santarpinese. A darne formale annuncio l’onorevole Ugo Grippo, responsabile regionale e provinciale del partito del biancofiore.

Grippo, che ha avuto dal segretario nazionale Pizza l’incarico di riorganizzare in Terra di Lavoro il partito, sta lavorando alacremente per ridare una struttura sul territorio al glorioso partito scudocrociato. Antonio Vettorel sarà il responsabile della locale sezione, ed al momento guiderà il partito nella delicata fase organizzativa. “È un impegno esaltante, – dichiara Vettorel – siamo un piccolo ma motivatissimo gruppo di aderenti, che si impegnerà per ridare slancio al partito di Sant’Arpino. La nostra attuale collocazione è al centro del panorama politico nazionale, schierati con il governo Prodi, che è appoggiato dal nostro Ugo Gripporappresentante al Senato. Per quel che concerne le vicende locali, siamo consapevoli che il comune di Sant’Arpino sta attraversando da alcuni anni momenti assai difficili, per l’incapacità della giunta comunale di governare un paese così complesso come il nostro, in particolare le periferie sono spesso lasciate al loro destino, senza quei servizi che dovrebbero caratterizzare una moderna comunità. Questa analisi ci ha spinto ad un impegno diretto, nella speranza di cambiare e mutare uno stato di cose che sembra irrimediabile, siamo disponibili con quanti si oppongono alla giunta Savoia, per unire le nostre forze e creare le condizioni perché si esaurisca questa infausta esperienza amministrativa. Nei prossimi giorni contatteremo i partiti del centrosinistra per un primo approccio. Ringraziamo l’onorevole Grippo per la grande fiducia e responsabilità, faremo tesoro dei suoi consigli e della sua grande esperienza per muoverci sul territorio”. Grippo si è dichiarato molto soddisfatto per la rinascita del partito a Sant’Arpino, dove spera possa esserci una significativa rappresentanza della Democrazia Cristiana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico