Orta di Atella

Videosorveglianza nella zona Pip

Videosorveglianza ad Orta di AtellaORTA DI ATELLA. Orta di Atella sarà centro pilota nell’ambito di un progetto di video sorveglianza della zona Pip (piano per gli insediamenti produttivi) promosso dal Ministero degli Interni.

L’annuncio è stato dato questa mattina dal primo cittadino ortese, Salvatore Del Prete, dopo la sigla dell’accordo avvenuta in Prefettura a Caserta alla presenza del Prefetto Maria Elena Stasi, e di rappresentanti dell’ente atellano, fra cui l’ingegnere capo, Adele Ferrante, e il comandante del corpo di polizia municipale, Giuliano Limatola. L’intesa raggiunta evidenzia ancora una volta il costante interesse dell’amministrazione cittadina ortese verso il tema della sicurezza dei cittadini. Anche se per il momento l’area di riferimento è la zona industriale- artigianale che sorge ai confini con Marcianise, nelle prospettive future c’è la concreta possibilità che il progetto venga esteso ad altre parti della città, contemperando in misura ancora maggiore l’esigenza della sicurezza degli ortesi. In buona sostanza il progetto consiste nel cablaggio in fibra ottica dell’area industriale, la quale, il sindaco Del Pretegrazie ad una rete di videocamere che agirà 24 h, sarà collegata alla centrale operativa del Municipio che a sua volta agirà a stretto contatto con la Questura di Caserta, i Carabinieri del Comando di Aversa e la Polizia Municipale ortese. Dunque un sistema collaudato basato su tecnologia digitale che consentirà di effettuare un controllo preventivo a distanza. Naturalmente le ricadute positive si avranno anche sul fronte imprenditoriale. Gli imprenditori desiderosi di investire in quel di Orta, infatti, troveranno un’altra condizione favorevole per creare occupazione e sviluppo nel centro atellano. “Al progetto si stava lavorando da diversi anni”, sottolinea il consigliere comunale, già assessore, Domenico Iovinella, che col responsabile del centro elaborazione dati del Comune di Orta di Atella, Carlo Mozzillo, ha seguito da vicino il progetto. “L’obiettivo che intendiamo realizzare – continua Mozzillo – è far uso della tecnologia digitale per garantire la sicurezza della zona degli insediamenti produttivi integrando la presenza sul territorio delle forze dell’ordine”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico