Italia

Telefono Arcobaleno: “Denunciate il lavoro minorile”

lavoro minorileMILANO. Telefono Arcobaleno, associazione daundici anni in prima linea contro ogni abuso sull’infanzia e contro la pedofilia on-line, oggi, in occasione della «Giornata mondiale contro il lavoro minorile», denuncia la gravissima condizione di migliaia di bambini, per lo più stranieri, che vengono sfruttati agli angoli delle strade italiane e costretti a mendicare ogni giorno in una condizione di vera e propria schiavitù.



Telefono ArcobalenoA finire nella rete dei trafficanti sono bambini europei, africani, sudamericani e asiatici, a volte vengono rapiti o convinti con l’inganno, a volte vengono consegnati ai “mercanti di persone” proprio dalle loro famiglie in cambio della remissione dei debiti o di promesse d’istruzione o addirittura in cambio di denaro. Questi bambini usati e gestiti da organizzazioni criminali con minacce e maltrattamenti, versano in condizioni di sudditanza fisica e psicologica e di quotidiano sfruttamento.Le normative nazionali e internazionali, nonostante la loro puntualità e chiarezza nella condanna perentoria della riduzione in schiavitù dei minori, sembrano essersi rivelate inefficaci nel contrastare un fenomeno la cui diffusione e la cui portata è cresciuta a dismisura. In Italia le persone denunciate per il reato di sfruttamento di minori per l’accattonaggio, nel 2005, sono state purtroppo soltanto 455, a fronte invece di un fenomeno vastissimo che si alimenta di una realtà sommersa che vede tra le regioni interessate: la Lombardia (90 persone denunciate), la Puglia (4 arresti e 73 denunce), la Sicilia (48 denunce), il Lazio (2 arresti e 40 denunce), la Campania (33), il Piemonte (33), l’Emilia Romagna (27) e il Veneto (22). Giovanni Arena, presidente di Telefono Arcobaleno lancia un appello: “A fronte della gravità del fenomeno occorre un forte senso di responsabilizzazione anche da parte di ogni singolo cittadino, oltre che degli operatori pubblici più specificamente interessati a motivo del loro ufficio. Tutti coloro che non vogliano rendersi, col silenzio o con la propria omissione, complici di tale e tanta criminalità, possono contattare tutti i giorni, comprese le domeniche e i festivi, la Linea Nazionale Contro L’abuso sull’Infanzia di Telefono Arcobaleno, con una chiamata gratuita al NUMERO VERDE 800 025777. Telefono Arcobaleno, nella «Giornata mondiale contro il lavoro minorile», rinnova il suo impegno contro ogni forma di abuso sull’infanzia e, offrendo il proprio supporto per l’emersione dei casi sommersi, invita le più sensibili componenti sociali ad assumere provvedimenti e attivare interventi concreti ed efficaci, miranti a debellare lo sfruttamento dei minori nell’opera di accattonaggio.

Telefono Arcobaleno Onlus

Maria Clara Marchi (resp. comunicazione e progetti speciali)
Tel 02.89691598 – fax 02.89691622
clara.marchi@telefonoarcobaleno.org
www.telefonoarcobaleno.org

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Campania, Gori promuove "Plastic free": stop monouso in azienda - https://t.co/VRAxp0qtQG

Gemellaggio tra Cesa e il comune americano di Netcong in onore di San Cesario https://t.co/wrigN6Y8Sp

Degrado e sversamenti abusivi nell’area demaniale tra Carinaro e Aversa: a chi tocca bonificare? https://t.co/5oEv67EEzK

Gricignano, il soffritto di Francesca: la ricetta della "nonna stellata" sulla guida di Repubblica - https://t.co/ZEbQQ2aKuR

Condividi con un amico