Italia

La Corte Suprema USA riapre il processo su Guantanamo

BushCon un colpo a sorpresa, la Corte Suprema, per la prima volta in trenta anni, ha acconsentito alla riapertura del processo sui prigionieri di Guantanamo.
Corte SupremaI prigionieri, incarcerati da oltrecinque anni senza reali capi d’accusa né il diritto ad un avvocato,rivendicano il diritto ad essere giudicati sul suolo americano; richiesta che, respinta ad Aprile,oggiha trovato appoggio nella Corte Suprema che, attraverso un’ordinanza ha annunciato la volontà di fare luce sul caso dei prigionieri di Guantanamo, in modo particolare accerterà se i cittadini stranieri incarcerati dai militari USA avrebbero dovuto subire il processo della corte federale e, in caso positivo se la loro incarcerazione sia stata legale.

La decisione della Corte Suprema ha suscitato molta irritazione e imbarazzo tra i fedelissimi del presidente Bush, i quali erano certi della non riapertura del caso che rebus sic stantibus sarà discusso a partire dal primo Ottobre.

Grande soddisfazione da parte di Amnesty International che il 26 Giugno aveva organizzato una manifestazione a Roma in cui chiedeva la chiusura del centro di detenzione di Guantanamo, manifestazione cui hanno partecipato numerosi esponenti della politica e dello spettacolo.

La prigione di Guantanamo è stata aperta nel 2002 e da allora ha ospitato quasi 800 prigionieri di 50 nazionalità diverse. Oltre 400 dei prigionieri non hanno mai conosciuto il loro capo d’accusa né hanno potuto difendersi, con la decisione della Corte Suprema forse sarà fatta giustizia!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico