Italia

Caso Speciale: la maggioranza tiene al Senato, ma è polemica

La votazione al Senato sul caso Visco-SpecialeGiornata difficile quella di ieri al Senato, iniziata alle 9 e 30 e terminata poco dopo le 23 con l’approvazione dell’ordine del giorno proposto dalla maggioranza, una mozione che affermava la condivisione da parte del Senato sull’operato del governo. La coalizione di centrosinistra spera così di chiudere una volta per tutte la vicenda Visco-Speciale che ha fatto tremare le sorti del governo.

Il viceministro dell'Economia ViscoI voti favorevoli sono stati 168, dieci in più rispetto alla maggioranza risicata su cui l’Unione può contare. Una giornata ricca di tensioni, durante la mattinata ha tenuto banco il caso dei senatori del partito sud-tirolese SVP che hanno minacciato più volte un voto contrario nel caso in cui il governo non decidesse di modificare la propria politica fiscale. Nel pomeriggio la polemica è scoppiata dopo le parole del Ministro dell’economia Tommaso Padoa Schioppa il quale, ha marcato a gran voce la legittimità della decisione del governo di rimettere dal mandato il comandante della Gdf, Speciale, puntualizzando che:Ha tenuto un comportamento inqualificabile, ha mostrato una gestione personalistica del Corpo, con gravi manchevolezze di trasparenza e di comunicazione al punto tale che le Fiamme Gialle sono arrivate a diventare un corpo separato”

La vera polemica, però, è scoppiata quando il Senato, dopo aver bocciato un ordine del giorno dell’opposizione in cui si esprimeva l’apprezzamento per il ruolo che svolge la Guardia di Finanza, ha approvato l’ordine del giorno della maggioranza in cui era inserito lo stesso attestato di stima verso la Guardia di Finanza, da ciò è nato uno scontro tra maggioranza e opposizione che è culminato con la decisione del presidente del Senato Franco Marini, il quale, dando ragione alla Cdl, ha ritenuto opportuno di mettere al voto solo la prima parte del Odg dell’Unione: “l’apprezzamento e la fiducia per l’operato del governo.”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico