Caserta

Lo Uttaro, la preghiera di Agnese Ginocchio

Agnese GinocchioCASERTA. La “preghiera” con cui Agnese Ginocchio, cantautrice e leader del Movimento per la Pace, chiede di liberare Terra di Lavoro dal “flagello” della discarica in località “Lo Uttaro”.

Continuate e Chiedete a Dio la grazia di liberarci da questo flagello della discarica casertana,perché quando i tentativi umani si rivelano inutili, bisogna ammettere la propria sconfitta ed affidarci nelle mani di Dio, affinché Lui che è il vincitore, allontani questo flagello dalla nostra provincia e regione, e possa tornare presto a sorgere il sole della speranza come il verde della Pace. Oggi domenica 10 è la Solennità del Corpus Domini, chiediamo a Dio questa grazia. Io da parte mia già lo sto facendo. Ma è necessario invocare da più parti la stessa cosa ed unire alla preghiera anche il digiuno e i sacrifici (Madonna di Fatima e Regina della Pace di Medjugorie).

Lo Uttaro – Video Finotti

Quando gli apostoli chiesero a nostro Signore il perché non avevano potuto scacciare dei demoni con la sola imposizione delle mani, Nostro Signore, Re, Sacerdote eprofeta della Pace rispose che certi demoni sulla terra (che si manifestano oggi attraverso le tante tragedie umanitarie, disordini sociali, leggi che violano la vita, danni all’ambiente e alla salute, dunque i rifiuti e le discariche….) che sono i più forti, non potevano essere scacciati solo con la semplice imposizione delle mani, ma con il digiuno e la preghiera ( sacrifici, vita retta e sobria, impegno e carità…). In uno dei messaggi profetici degli ultimi tempi, la Regina della Pace a Medjugorie aveva rivelato che lo scopo del demonio è quello di distruggere il mondo intero e con esso la vita e l’uomo creato da Dio. Bisogna impedirlo con la preghiera ed il digiuno( Messaggio di Maria SS. ma Regina della Pace Medjugorie). Anche Zanotelli ripete spesso queste cose. Io faccio eco alle sue parole ed essendo per la Pace senza se e senza ma, non posso starmene zitta. Ho il dovere di dire che senzaimplorare aiuto e discernimento dall’alto, tutti i nostri sforzi umanirisulteranno vani e inutili. Altro che decidere per il bene comune e per la Pace. Si deciderà per la morte di tutti! “Se avrete fede quando un granellino di senapa – disse Gesù, il buon Maestro che ci insegnò la vera Arte dell’Amore – potretedire a quelmonte di crollare ed essovi obbedirà o dire a quel colle: “Spostati” ed esso si sposterà!”. E’ Dio che ha potere di cambiare i cuori e di compiere prodigi. Di far sgorgare dalle rocce aride l’acqua zampillante della Vita. Di riempire e trasformarequellespodestate caveche circondano le nostre terre e quelle valli della desolazione materializzate nella mega discarica Uttaro- la grande Babele della perdizione – voluteostinatamente innalzare dall’ arroganza del potere umano,in giardini e colli verdeggianti. Per Lui nulla è impossibile. Chiediamogli dunque diliberarci dal flagello, ovvero dalla maledizione della discarica Lo Uttaroe rifiuti in provincia di Caserta e Campania tutta, e in primis chiediamoglidi “Toccare i cuori di coloro” (i nostri politici) che ora non vedonoe ne odonole voci della Vita e del popolo che implora:“Liberazione da questo immanedisastro in Terra di Lavoro”! Amen! Dio ascoltaci!”. Buona Pace, perché vinca la vita! Passaparola. Shalom.

AGNESE GINOCCHIO

www.agneseginocchio.it

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico