Casaluce

I Commissari avviano la raccolta differenziata

raccolta differenziataCASALUCE. Ufficialmente la raccolta differenziata non è attiva in paese, il consorzio Ce2-GeoEco non può avviarla perché “in rosso” a causa crediti non percepiti dai comuni che non versano le quote. E allora ci hanno pensato i commissari prefettizi.

La triade alla guida del commissariato Comune di Casaluce, composta da Mario De Meo, Stefania Rodà e Nicola Auricchio, ha ubicato nel piazzale della sede municipale degli appositi cassonetti per la differenziata, invitando i cittadini a depositare i rifiuti in frazioni separate: plastica, alluminio e carta. Da martedì 3 luglio arriveranno anche le “campane” per la raccolta del vetro. Il primo a depositare i rifiuti è stato il professor Luigi Girasole che da anni, assieme ad altri ambientalisti, come il giornalista Antonio Graziano, si batte per la salvaguardia del territorio locale. A Casaluce la raccolta differenziata avrebbe già dovuto iniziare, il Comune stava provvedendo nei mesi scorsi ad organizzare autonomamente il servizio. Ma lo scorso 9 febbraio è giunta l’ordinanza (la 3564) del presidente del consiglio dei ministri che, all’articolo 5, obbliga tutti i comuni campani ad avvalersi in via esclusiva, per quanto riguarda la raccolta differenziata, dei consorzi di bacino di appartenenza. Pertanto, Casaluce è stato costretto ad avvalersi del consorzio Ce2 che però, come dicevamo, al momento versa in una grave crisi finanziaria. “Quella dei commissari è un’iniziativa lodevole, che l’intera comunità di Casaluce sta accogliendo con favore. Un gesto che testimonia la volontà di voler cambiare le cose in un territorio, come il nostro, devastato da rifiuti e malattie”, è stato il commento di Graziano.

il professor Luigi Girasole deposita i rifiuti nei cassonetti piazzati nel cortile del Municipio

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico