Carinaro

Cimitero, Zampella (FI) difende Masi e attacca l”opposizione

FICARINARO. La sezione di Forza Italia, guidata dal commissario Giuseppe Zampella, interviene sull’approvazione, da parte della commissione cimitero, del progetto di ampliamento del luogo sacro realizzato dallo studio “Vargas associati” di Aversa.

La posizione di Forza Italia è dettata sia da preoccupazioni di carattere politico, riguardanti la difesa della qualità architettonica propria dell’ex ministro forzista Giuliano Urbani, sia da valutazioni di merito rispetto al significato etico-culturale del progetto di Vargas . Siamo consapevoli che un camposanto non può essere di destra o di sinistra, ma è un grande tema civile ed è nel merito, solo nel merito, che si deve giudicare il concorso di idee promosso dalla giunta Masi. Se poi c’è il riscontro di una il progetto del cimiteroirregolarità amministrativa compiuta, allora è doveroso denunciarla apertamente, senza nascondersi. Ma fino ad oggi niente di niente. Nessun osservatore attento può dubitare che anonimi personaggi hanno sferrato volgari attacchi mirati a difendere interessi indicibili. Secondo il consigliere dell’Udeur (Giuseppe Barbato, ndr) c’è ragione, poi, di temere che a Carinaro la democrazia è in pericolo perché oggi c’è il monarca. Ebbene, forse ha dimenticato che ieri lui stesso dava deldittatore al sindaco dell’amministrazione di cui era vicesindaco. Inoltre, si registra all’interno della stessa minoranza un comportamento di asfissia da chiacchiere: l’Udeur prende in giro la gente con il referendum inattuabile, l’Udc pratica l’odio ad personam, la Sinistra Democratica ritiene una buffonata la ricerca della qualità architettonica e il recupero del verde, il consigliere indipendente Giustino Lunello approva il progetto di Vargas discusso nell’apposita commissione. E poi al caleidoscopico di voci c’è un arlecchino che ha una visione manichea della politica lontana e distante da quella della serietà, della credibilità e del rispetto della persona umana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico