Carinaro

Cimitero, Capece smorza i toni, Barbato no

Il progetto del nuovo cimitero di CarinaroCARINARO. Si continua a discutere. La seconda riunione della Commissione per il Cimitero, composta dall’assessore al ramo Raffaele Capece, Paolo Sepe, Antonio Lisbino, Bruno Capoluongo e Giovanni Parente per la maggioranza, ….

…e da Giuseppe Barbato, Giustino Lunello e Pasquale Petrarca per l’opposizione, si è svolta, a detta degli intervenuti, in un clima di sereno confronto tra le parti. Una calma confermata anche dall’assessore Capece che, contattato telefonicamente, ci ha rilasciato queste breve dichiarazione: “La Commissione che si sta occupando della questione relativa al progetto di l'assessore Raffaele Capeceampliamento del cimitero – ha dichiarato l’Assessore – è impegnata al massimo per risolvere in modo chiaro e definitivo ogni aspetto della vicenda. Alla seconda riunione è stata presente l’opposizione al completo e anche il sindaco Masi. Si è discusso con calma e senza trascendere nella polemica; l’opposizione – ha sottolineato Capece – ha chiesto di vedere tutti gli atti relativi al progetto di ampliamento nonché il progetto stesso elaborato dai tecnici. Abbiamo consegnato alla minoranza tutto ciò che hanno richiesto e ci siamo aggiornati al prossimo 19 giugno per proseguire la discussione. Sono molto fiducioso che la Commissione saprà continuare a lavorare in un clima di collaborazione e rispetto reciproci – ha concluso l’assessore – e che le questioni sollevate nei giorni scorsi saranno risolte tutte positivamente”.

Giuseppe BarbatoAl clima “sereno” cui fa riferimento l’assessore Capece fa, però, da contraltare questa non tanto “serena” e “distensiva” dichiarazione di Giuseppe Barbato, consigliere di opposizione e capogruppo dell’Udeur. Ecco, infatti, come pensa debba essere risolta la questione “cimitero” il mastelliano: “La vicenda dell’ampliamento del cimitero è giusto che venga discussa in Commissione e che su di essa maggioranza e opposizione si confrontino in modo civile e proficuo, – ha dichiarato Barbato – ma ciò non toglie che i Popolari-Udeur di Carinaro hanno detto a chiare lettere cosa pensano. Il manifesto che abbiamo fatto affiggere per il paese parla in modo chiaro ed inequivocabile: per l’Udeur l’ultima parola su questa vicenda spetta al popolo di Carinaro che la esprimerà attraverso un referendum. Non solo, vogliamo anche sentire cosa pensano di questa vicenda i singoli membri della maggioranza perché ci risulta che quello che dicono in Commissione è diverso da quello che dicono pubblicamente e noi siamo stufi di questa ambiguità”.

di Antimo Dell’Omo (Giornale di Caserta, 14.06.07)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico