Campania

Regione delibera ripristino targa Don Diana

Andrea AbbamonteCASAL DI PRINCIPE (Caserta). La Giunta regionale della Campania, nella seduta di oggi, su proposta dell’Assessore alla Sicurezza delle città Andrea Abbamonte, ha deliberato il ripristino della targa intitolata a Don Diana e affissa all’ingresso della casa di accoglienza dei minori a Casal di Principe, già villa di un noto boss della camorra poi confiscata.

La targa è stata trafugata nella notte scorsa. “Ferma è la nostra condanna – ha sottolineato il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolinoper questo vile atto vandalico. Abbiamo voluto ripristinare subito la lapide per rendere chiaro che non ci facciamo certo intimidire e che intendiamo onorare sempre la memoria di Don Diana”. Casa Don Diana è uno dei beni confiscati a Casal di Principe. La villa, appartenuta in passato ad Egidio Coppola, sorge su un’area di 1300 metri quadri, con un immobile di due livelli per complessivi 650 metri quadri. L’Assessorato alla Sicurezza della Regione Campania, a seguito della confisca del bene, ha finanziato i lavori di ristrutturazione realizzati dal Comune di Casal di Principe. Successivamente è stata destinata a centro di pronta e immediata accoglienza di minori in affido.

Sull’argomento leggi anche:

Asportata targa alla “Casa Don Diana”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico