Campania

Marcianise all’avanguardia col “software libero”

Moss (Marcianise Open Sources)MARCIANISE (Caserta). Buona la prima per i ragazzi del neonato sodalizio “Mos’s Marcianise Open Sources”. Il convegno “Software libero, liberi di scegliere”, organizzato in collaborazione dell’associazione universitaria Unart Group e dal “Cantiere della Sinistra”, ha avuto un notevole successo e soprattutto un pubblico interessato, visto la portata del tema trattato.

Diverse le personalità presenti, tra cui l’assessore Raffaele Gavarro, l’assessore Sandro Tartaglione, l’onorevole deputato Giacomo de Angelis, l’ex vicesindaco di Capodrise Giovanni Capobianco, il vicepresidente del consiglio comunale Angelo Piccolo e personalità del mondo universitario. I relatori hanno sottolineato, anche attraverso un contributo video di “reporter” (il caso Bolzano), come le amministrazioni pubbliche possano risparmiare ingenti somme di danaro, migrando verso software libero, si è stimato, per la nazione Italia, un risparmio di un miliardo di euro all’anno. Di questo l’amministrazione comunale di Marcianise, grazie anche al contributo dell’attento responsabile informatico della rete, il dottor Pasquale Sorbo, né era già informata. “Si stà cercando di migrare verso il ‘software libero’, – dice l’assessore Gavarro – un processo che durerà circa 3 Moss (Marcianise Open Sources)anni, costerà lavoro ed impegno, ma ci tengo a sottolineare che la città di Marcianise in questo settore, rispetto alle altre amministrazioni di Terra di Lavoro, è un passo avanti”. Illuminanti gli interventi di Fausto Napoletano (coordinatore associazione HackLab Caserta), Daniel Donato (coordinatore regionale associazione Net-Left), Casimiro Carrino (coordinatore Mos’s) che hanno dimostrato la stabilità, l’affidabilità e la completezza del sistema Linux ed Ubuntu (parola africana dal significato “umanità agli altri”. Viste le loro evidenti competenze, l’assessore al ramo ha chiesto ed ottenutoli sostegno dell’associazione no profit “Mos’s” alla collaborazione verso la migrazione programmatica di tutti gli uffici dell’ente comunale. “Siamo entusiasti di come la città di Marcianise ha accolto le nostre idee, dichiara il presidente dell’associazione Francesco Delle Curti collaboreremo con piacere ed impegno a fornire software libero, nell’obiettivo di ridurre le spese dell’amministrazione e creare le basi per un aumento dei servizi”. Le associazioni pro – Open Source di “Terra di Lavoro”, guardano oltre, è on-line una petizione indirizzata al Governo ed ai Ministri addetti, dove chiedono la migrazione di tutti i sistemi informatici delle amministrazioni pubbliche, verso il software libero, chiunque fosse interessato può firmarle al link: http\81100.eu.orgpetizione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico