Campania

Ballottaggio, i voti di Diana fanno gola

Alessandro DianaCASAL DI PRINCIPE (Caserta). Cristiano o Ferraro? In questi ultimi giorni il pressing nei confronti del Movimento Alba Nuova è stato notevole da parte di entrambi gli schieramenti che si contenderanno la guida del Comune di Casal di Principe al ballottaggio.

Alba NuovaI 1400 voti dell’avvocato Alessandro Diana fanno gola ad entrambi i contendenti la poltrona di Sindaco, sicchè le offerte si sono davvero sprecate. “Forse non tutti hanno capito che gli elettori del Movimento Alba Nuova, per loro intima connotazione politica, difficilmente accetterebbero di farsi orientare in una qualche maniera – afferma sicuro l’avvocato Diana che così continua – chi ha espresso il proprio consenso al Progetto Alba Nuova lo ha fatto in modo consapevole e senza pressioni ed è stato un voto soprattutto di sfiducia verso un sistema politico che non riesce né a governare, né tanto meno ad innovarsi profondamente; pertanto non ci sogniamo nemmeno lontanamente di dire a chicchessia di votare, al ballottaggio, per uno o per un altro. Abbiamo un progetto politico ben definito che va oltre le logiche dei partiti ed intendiamo restare coerenti e continuare la nostra opera di costruzione di un’alternativa credibile ad un sistema partitico ormai al capolinea, indipendentemente dal notevole consenso ricevuto. Oltretutto – continua l’avvocato Diana – tra non molto le contraddizioni interne ai due schieramenti che oggi si stanno contendendo il ballottaggio scoppieranno più devastanti che mai ed allora la nostra iniziativa politica avrà sicuramente nuovo vigore. Dispiace doverlo affermare, ma i tanti e complessi problemi di Casal di Principe, proprio alla luce del risultato elettorale, si aggraveranno ulteriormente. In questa campagna elettorale non abbiamo sentito spendere nemmeno una parola sul come si intende affrontare la questione della bonifica ambientale, dello sviluppo economico, dell’integrazione sociale degli strati deboli, del riassetto urbano, della riorganizzazione del sistema scolastico. Abbiamo solo assistito a spettacolini e balbettii politici. Tutto ciò ci sconforta come non mai e ne deduciamo che il destino del governo di questa città è già segnato prim’ancora di cominciare – conclude l’avvocato Alessandro Diana – perciò riteniamo prioritario mantenere vivo il Progetto Alba Nuova perché ben presto bisognerà riproporlo con maggior forza”.

per l’Associazione Alba Nuova
Pasquale Corvino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico