Aversa

Il podismo aversano in vetta alle classifiche nazionali

Arca Atletica AversaAVERSA. Il podismo aversano sta raccogliendo una serie di soddisfazioni, scalando i podi non solo regionali, ma anche nazionali ed internazionali, consolidandosi dunque come realtà concreta e come fatto d’eccellenza per tutti.

È proprio il caso di dire che è uno sport che affascina in modo trasversale tutti e ad ogni età: dal professionista all’operaio, dallo studente al commerciante, dagli adolescenti agli ultra settantenni. L’‘Arca Atletica Aversa’, associazione sportiva dilettantistica fondata nel 1969 dal dottor Vittorio Savino, presidente onorario della società, si è accresciuta ultimamente annoverando, nella sezione ‘master e amatori’, più di 160 atleti. Dalla maratona di New York a quella di Roma, dalla mezza maratona di Giulianova ai circuiti delle Stracittadine regionali: si sono accresciuti i percorsi cui oramai si stanno abituando gli atleti nostrani. “La corsa può essere una buona scuola di vita; ci insegna a confrontarci con gli altri, ci aiuta a formare il carattere e a non lasciarci abbattere dalle difficoltà della vita”, dice Luigi Caserta, maratoneta e dirigente della ‘sezione master e amatori’ della società insieme ad Antimo Villano e Basilio Puoti. “E’ bello correre, perché ti obbliga a stare all’aria aperta, ti fa incontrare persone che non conosci, ma entusiaste e soddisfatte della loro fatica”, continua Caserta. Testimonianza concreta del benessere del podismo aversano è Giovanni Pisano, un ‘giovane’ di 72 anni, che si è classificato 5° nella categoria M70 alla mezza maratona (Km 21,097) di Giulianova (TE) del 13 maggio, dove tra l’altro la società si è classificata al 3° posto. I successi personali di Pisano non si sono fermati a Giulianova, infatti si è piazzato al primo posto a Capua in occasione della gara di 10 Km del 2 giugno, così come, nell’arco di 12 ore, si è attestato nella parte più alta del podio sia nei 10 Km di San Nicola la Strada di sabato sera 9 giugno, sia a Sant’Arpino la mattina seguente. Il nome della società, che si può fregiare tra l’altro di una stella d’argento al merito sportivo ricevuta dal CONI, è stato tenuto alto anche per l’altro grande evento che è la Maratona di Roma del 18 aprile scorso con Luigi Caserta, Basilio Puoti, Antimo Villano, Ciro Lama, Giuseppe Russo e Mimmo Maiale. La società in questa occasione si è attestata al 27° posto su più di 15000 società partecipanti, provenienti da ogni parte del mondo. I successi della squadra normanna sono sbarcati anche oltreoceano con gli ottimi piazzamenti alla maratona (Km 42,195) di New York 2006, che si tiene ogni prima domenica di novembre, da parte dell’ingegnere Basilio Puoti, Giuseppe Di Giorgio, Pietro Falco, Luigi Tramontano, Gaetano De Angelis e del settantenne Luigi Ebraico. In occasione della 13ª edizione dell’ ‘Atella Gold Race’, Campionati provinciali individuali Master/Assoluti su strada Km 10 open, la cui terza tappa si è svolta domenica scorsa a Sant’Arpino, dopo le prime due a Frattamaggiore (25 febbraio) e a Succivo (4 marzo), l’ ‘Arca Atletica Aversa’ è finora seconda in classifica. L’eccellente lavoro di squadra della dirigenza della sezione ‘master e amatori’ della società podistica aversana sarà coronato anche con l’inaugurazione della sede in via Andreozzi, 51 (adiacente Parco Pozzi), sabato sera 23 giugno. È proprio il caso di dire che questo sport, ottimo collante sociale e fonte di benessere psicofisico, è una vera ‘passione sociale’, visto che anche negli allenamenti si rende di più quando si è in gruppo: è insieme che si è più predisposti al sacrificio, è insieme che ci si dimentica della fatica muscolare. Parafrasando Cartesio, filosofo del XVII° secolo, è proprio il caso di dire ‘Corro, ergo sum’, la corsa come esperienza privilegiata di salute esistenziale, fonte di benessere psicofisico ed unità della persona. (di Nicola Palumbo)

Arca Atletica Aversa

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico