Orta di Atella

Del Prete nuovo presidente Unione dei Comuni Atellani

Salvatore Del PreteORTA DI ATELLA. Salvatore Del Prete è il nuovo presidente dell’Unione dei Comuni Atellani. Succede a Giuseppe Fiorillo, sindaco di Cesa e consigliere provinciale, che ha guidato il sodalizio intercomunale fino all’altro ieri quando poi è stato ratificato il formale passaggio di consegne col collega sindaco di Orta di Atella.

Unione dei Comuni “Sono entusiasta di guidare il sodalizio che raggruppa i sei comuni dell’area atellana- è stato l’imminente commento del primo cittadino ortese. Un ringraziamento doveroso va a tutto il consiglio intercomunale per l’incarico conferitomi e a chi mi ha preceduto in questi percorso alla guida dell’Unione”. Il neo-presidente dell’Unione dei Comuni, che nei prossimi giorni convocherà la prima conferenza dei sindaci della sua gestione, ha già illustrato le linee guida della sua azione programmatica. Un piano progettuale ispirato alla praticità ed alla concretezza che si poggia su tre pilastri, come egli stesso li ha definiti: Politiche ambientali, urbanistica, e Cultura. Ma Del Prete, da inguaribile ottimista, guarda più in là spostando l’obiettivo verso altri importanti traguardi: Università e Sanità. Il disegno del sindaco ortese è quello di attivare tutti i canali per istituire nella Città di Atella corsi di laurea con indirizzo archeologico vista la vocazione del territorio atellano definito da più parti come la culla della civiltà. “Il più grande investimento del terzo millennio è certamente la cultura – spiega – e Atella, per la proprie radici culturali e per la capacità recettiva del proprio territorio, è pronta ad inseguire un simile traguardo. Allo stesso tempo concretizzeremo i nostri sforzi e le nostre idee anche per creare una struttura ospedaliera comprensoriale capace di accogliere le esigenze del bacino atellano”. L’Unione dei Comuni “Atella“, prevista dalla Legge 127/1997 e dal Decreto Legislativo 267/2000, è un efficace strumento di sviluppo e di risoluzione di grandi tematiche. Prima esperienza in tutta la provincia di Terra di Lavoro, attraverso i suoi organi, fra cui Presidente, Giunta, Consiglio e Commissioni, si occupa della gestione e della tutela del patrimonio storico e culturale. Provvede altresì alla tutela ambientale, alla creazione di grandi infrastrutture, allo sviluppo economico passando per la sicurezza sociale e dei servizi alla persona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico