Campania

Protesta Ecoballe, il commento di Fabozzi

EcoballeVILLA LITERNO (Caserta). Sulla protesta contro l’ampliamento del sito di stoccaggio delle Ecoballe a “Taverna del Re”, annunciata oggi dal sindaco di Giugliano Francesco Taglialatela, interviene il sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi.

il sindaco Fabozzi“Mi hanno informato delle ultime dichiarazioni di Taglialatela e sono solidale con lui, ma resto convinto che in questa fase bisogna stare calmi e magari avere ancora un po’ di pazienza per superare la fase di emergenza”. La posizione di Villa Literno è sempre stata molto chiara in tal senso. Massimo impegno per la difesa del territorio ma anche rispetto delle decisioni istituzionali, soprattutto in un fase di estrema emergenza come quella che stiamo vivendo. “Resto convinto di una cosa, – ha dichiarato Fabozzi – che è sempre meglio avere i rifiuti sotto forma di ecoballe piuttosto che lasciarli in strada e vederli bruciare ogni notte sotto la finestra della propria camera da letto”. È successo a Napoli (come hanno scritto i giornali) ma anche in provincia di Caserta. Le periferie dell’agro aversano, in particolare la Circumvallazione di Casal di Principe, erano illuminate a giorno da centinaia di fuochi. L’obiettivo, da qui in avanti, sarà piuttosto un altro: fare in modo di togliere le ecoballe depositate in questi anni. In tal senso, Fabozzi ha dichiarato: “Seguiamo con estremo interesse la proposta di utilizzare le cave per smaltire le ecoballe. Dico di più: sono convinto che quel territorio potrà diventare presto una zona di sviluppo, vista la sua collocazione nevralgica di raccordo fra l’area Nord di Napoli, il Litorale, il basso Lazio e il nascente aeroporto di Grazzanise”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico