Campania

Il Consiglio approva il piano delle opere pubbliche

Municipio di Villa LiternoVILLA LITERNO (Caserta). Rifacimento e messa a norma della pubblica illuminazione (con sensori per il risparmio energetico), realizzazione della Chiesa al Borgo, riqualificazione e completamento della Villa Comunale, facciata della Casa Comunale,…

il sindaco Fabozzi…riqualificazione di via Roma e via Donizetti, riqualificazione di piazza dei Poeti (con abbattimento del muro di separazione con via Carducci, in funzione della realizzazione del nuovo ufficio postale), realizzazione della rete idrica, riqualificazione di via Castello, messa a norma dello stadio Comunale. Queste le opere pubbliche più significative del piano triennale approvato dal consiglio comunale. “Non tante opere ma significative”, per il sindaco Enrico Fabozzi, che nell’illustrare il piano alla cittadinanza ha ricordato la preziosa collaborazione di Provincia e Regione. In particolare, ha detto: “La Provincia di Caserta si è fatta carico della riqualificazione di via Santa Maria a Cubito, venendoci in soccorso come già aveva fatto con via Delle Dune”. Il piano delle opere pubbliche è per la quasi totalità finanziato con fondi regionali. Le uniche opere per le quali è stato acceso un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti sono l’acquisto del terreno dove nascerà la Chiesa (sul quale è stato apposto un vincolo di esproprio) e la differenza sul progetto di pubblica illuminazione. “Ciò dimostra ancor di più quanto questo Ente intenda e voglia essere vicino alla propria comunità – ha dichiarato l’assessore Pedana – cercando di dare risposta a quelle che sono le priorità indicate dalla stessa: strade, marciapiedi, scuole, case nonché interventi di sviluppo, promozione e valorizzazione della città”. Il vicesindaco Aurelio Ucciero nel suo articolato intervento ha sottolineato la bontà dei servizi erogati alla cittadinanza mentre il sindaco Fabozzi, intervenendo sull’esigenza di sempre maggiori spazi, ha dichiarato: “Abbiamo in mente un Comune moderno, che ha esigenza di parcheggi nel centro storico e di spazi di pubblica utilità. Stiamo rimettendo in moto questo paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico