Campania

Elezioni a Falciano, avanza la nuova generazione

Lago di FalcianoFALCIANO DEL MASSICO (Caserta). La conclusa competizione elettorale sarà sicuramente ricordata sia per la storica vittoria elettorale del centro sinistra con il candidato Giulio Fava che per il terremoto verificatosi all’interno delle liste per quanto concerne il gioco delle preferenze.

Nei due schieramenti è prevalsa il fronte dei giovani, anzi in alcuni casi si è trattato di un cammino trionfale. Per la cosiddetta vecchia guardia vi è stata purtroppo una retrocessione con un calo sensibile di consensi a motivo, forse, delle molte campagne elettorali sostenute. Anche in politica ci si logora e, tenere il passo, risulta sempre più difficile. Ma il risultato rappresenta, secondo molti, anche il passaggio di testimone della vecchia alla nuova classe dirigente che con forza si è imposta premiata, in entrambi gli schieramenti, dalla cittadinanza. Così alla straordinaria performance ottenuta dal consigliere e prossimo assessore della Margherita Freddino Corrado che, da solo, ha raggiunto la quota di quasi 360 preferenze, ha fatto seguito l’altro successo del giovane della Sinistra democratica Giuseppe Di Gregorio con oltre 200 preferenze. Bene si sono piazzati anche De Santis, Anna Iannelli e le altre due consigliere Terracciano e Manica. Dall’altro lato, invece, hanno conseguito risultati positivi Salvatore Zannini con quasi 150 preferenze, Maurizio Notardonato con 102 voti e Macaro Pasquale. Forte calo di consensi per il presidente di An Antonio Scarano che lascia sul campo, forse per effetto delle candidature interne, circa 100 preferenze; Angelo Manica con 190 paga il prezzo dell’altra candidatura in famiglia; Bonifacio Di Donato che passa a 131voti contro gli oltre 220 raccolti la scorsa volta e Giuseppe Cerrito che passa sulle 103 preferenze perdendo in effetti molto poco rispetto agli altri.

Pollice Italia

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico