Aversa

Inaugurata la Casa dello Studente

L'inaugurazione della strutturaAVERSA. E’ stata inaugurata oggi la Casa dello Studente, realizzata dall’amministrazione Ciaramella con la ristrutturazione dell’ex carcere mandamentale. (all’interno i video)

un particolare della struttura“Abbiamo ultimato – spiega il sindaco Mimmo Ciaramella – i lavori di recupero di un altro storico contenitore, da tempo abbandonato ed immerso nel degrado. La struttura, situata al centro della città, in via Saporito, è in grado di ospitare venticinque studenti universitari fuori-sede”. La prima Casa Studenti della città, poco lontano dalla Facoltà di Architettura, è stata ristrutturata con la supervisione dello studio di Architettura Vargas. “Siamo intervenuti cercando di conservare l’assetto preesistente – spiega l’architetto Davide Vargas – e il risultato è evidente soprattutto nella visione degli archi a collo d’oca e delle grate del piano terra. Si accede alle stanze grazie ad un corridoio di vetro. Al primo piano sono presenti altri alloggi, dotati di angolo cottura e di servizi privati, uno spazio comune con postazioni per lo studio ed un ampio terrazzo. Ogni alloggio, in grado di ospitare due studenti, è contrassegnato da un colore che si ripete nelle rifiniture della stanze”. La Casa dello Studente, fruibile da subito, sarà completata, nel secondo lotto, grazie ad un protocollo d’intesa tra Università ed amministrazione comunale. La struttura è raggiungibile anche grazie ai due mini-bus presenti in città: un trasporto pubblico, quello introdotto per la prima volta dall’amministrazione Ciaramella, che consente di spostarsi da una parte all’altra del territorio, senza utilizzare i mezzi privati.

Al taglio del nastro della struttura, erano presenti: il sindaco Ciaramella, l’assessore ai lavori pubblici Rino Rotunno, la Preside della facoltà di Architettura Cettina Lenza e i progettisti della struttura. Quella di via Saporito non sarà l’unica struttura cittadina adibita ad alloggio per gli studenti universitari. “L’edificio, in via Cirillo, che ha ospitato la scuola media ‘Manzoni’ è una struttura piuttosto grande – spiega il sindaco – da anni in disuso e che è equidistante rispetto alle due Facoltà universitarie. E’ in programma un protocollo d’intesa tra l’Università e il Comune di Aversa per l’avvio dei progetti che porteranno alla realizzazione del secondo ostello universitario, con più di cinquanta alloggi. Confermiamo e diamo nuovo vigore e slancio, quindi, alla vocazione universitaria della città e dimostriamo la giusta attenzione nei confronti dei tanti studenti universitari fuori sede, che avranno così la possibilità di pagare l’affitto ad un prezzo molto basso, veramente politico”. La Casa dello Studente sarà finanziata dall’Adisu, con una somma di 6 milioni e 300mila euro, provenienti dal fondo per le aree sottoutilizzate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico