Aversa

Ciaramella: “Stabile è mal consigliato”

un'immagine della tribuna politicaAVERSA. “Stabile è stato mal consigliato. Parla d’indebitamento del comune, confondendo il bilancio preventivo, da noi approvato ieri, con il conto consuntivo. E fa accuse, in merito alle nuove assunzioni previste nella pianta organica comunale e nel nuovo contratto con la Geo-Eco per il servizio di raccolta dei rifiuti, che non stanno né in cielo né in terra”.

i candidati partecipanti alla trasmissione Il sindaco Mimmo Ciaramella, a conclusione della ‘tribuna politica’, trasmessa mercoledì su Rai3, ritorna sui temi discussi con gli altri candidati alla poltrona di primo cittadino. “Stabile, abituato a fare promesse da marinaio, pur di racimolare qualche voto, continua a fare politica in maniera clientelare. Ma gli aversani non sono stupidi e sanno bene da quale parte sta la verità, chi si affanna a promettere cose che non ha e chi, invece, come me, programma, in maniera seria e competente, per cambiare il volto della città, creando le condizioni per un reale sviluppo occupazionale, sociale ed economico”. Rispondendo all’altro avversario Paolo Santulli, Ciaramella ha sottolineato l’impossibilità dello stesso Santulli e degli altri candidati Lello Iorio e Mimmo Rosato, “per l’esiguità della coalizione che li sostiene, di diventare sindaci”. “Io, – ha continuato il primo cittadino – scelto in maniera unanime dalla coalizione di centrodestra a continuare il lavoro già iniziato, ho inaugurato un nuovo modo di fare politica, trasparente e competente. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ho recepito anche il monito dell’Arcivescono di Aversa, Monsignor Mario Milano, ed abbiamo cercato, in questi anni, di avvicinare i giovani alla politica. Non a caso, sono i moltissimi i giovani che, nelle nostre undici liste, scendono per la prima volta nell’agone politico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico