Italia / Società

D’Agata: “Sostituire il modello Red con autocertificazione”

(Visualizzato 2540 volte)

Giovanni D'AgataMeno burocrazia per i pensionati e per le Pubbliche Amministrazioni. Il Componente Nazionale del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, Giovanni D’Agata, unitamente al Presidente dell’A.Na.Fr.I. (Associazione Nazionali Frazioni d’Italia), propone la sostituzione del Modello RED con un’autocertificazione.

 Come è noto, l’INPS richiede a milioni di pensionati ogni anno, la compilazione del cosiddetto mod. RED. E’ un adempimento che comporta costi per la collettività, non migliori servizi e determina disagi e difficoltà per i pensionati. In considerazione che nella stragrande maggioranza delle situazioni la posizione reddituale e patrimoniale degli assistiti non cambia annualmente – a meno di eventi straordinari – è necessario semplificare le cose, snellire l’attività degli uffici con l’aggiunta nella lettera di comunicazione di una clausola di salvaguardia. La compilazione e l’invio del mod. RED all’INPS non sono necessari qualora la situazione patrimoniale e reddituale del pensionato sia la medesima degli anni precedenti e, pertanto, tale incombenza potrebbe essere sostituito da una semplice autocertificazione da compilare anno per anno anche a cura di Patronati e Sindacati. Attraverso tale semplice operazione, si ridurrebbero i costi della collettività, il cartaceo esistente negli uffici, si utilizzerebbe per altre finalità il tempo che ora gl’impiegati dedicano alla catalogazione e controllo di queste pratiche inutili, migliorerebbe, pertanto, l’efficienza della Pubblica Amministrazione che avrebbe maggiori possibilità di effettuare controlli sulle situazioni che attestino variazioni e non si assillerebbero i pensionati con richieste e disagi evitabili.

Il Componente Nazionale del

Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore”
Giovanni D’Agata

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

I più letti