Campania / Società

Regi Lagni, risolto il problema

(Visualizzato 616 volte)

un tratto dei Regi LagniVILLA LITERNO (Caserta). A tre mesi dalla rottura delle coclee che consentivano il prefiltraggio delle acque nere che arrivavano al depuratore, il problema è stato finalmente risolto.

il sindaco FabozziMontate in questi giorni delle pompe di sollevamento, che sostanzialmente faranno lo stesso lavoro delle coclee, refiltrando l’acqua e separando la parte più sporca da quella che può raggiungere l’impianto di Villa Literno e poi il mare. L’annuncio arriva proprio mentre si sta lanciando l’allarme circa la balneabilità delle coste casertane, cui è andata la “maglia nera”. Michele Buonuomo di Legambiente aveva collegato il problema proprio al guasto lungo il tragitto dei Regi Lagni, contro il quale si era scagliato a suo tempo pure il Sindaco di Villa Literno, Enrico Fabozzi, chiedendo a gran voce una conferenza di servizi sull’emergenza. Da Febbraio, a causa della rottura dell’ultima delle coclee del sollevamento primario rimasta in funzione, i liquidi reflui provenienti dal collettore “Alto” venivano deviati direttamente nei Regi Lagni, tramite la stazione di testata presente nel Comune di Villa Literno, senza alcun trattamento di depurazione preventivo, come invece avveniva in precedenza. Ciò non solo aveva creato un forte danno ambientale, ma inondava il territorio liternese di un cattivo odore, lungo via Santa Maria a Cubito. La scorsa settimana, attraverso una deviazione al percorso del liquido, era stato risolto il problema del cattivo odore. Adesso, con il montaggio delle pompe, anche l’acqua che arriva a mare diventerà più pulita. Ciò in attesa dell’acquisto di nuove coclee, che probabilmente sarà perfezionato il prossimo autunno. Le pompe infatti rappresentano solo una soluzione tampone. Soddisfatto il sindaco Fabozzi: “Le emergenze sono sempre dietro l’angolo, fortunatamente siamo riusciti a risolvere anche quest’ultima fase di crisi, restituendo ai lavoratori dell’impianto la possibilità di lavorare senza rischi per la salute, eliminando la puzza da via Santa Maria a Cubito ed eliminando una delle cause che ha inquinato fortemente le acque del Litorale Domitio”.

I più letti

Ultimi Commenti