Teverola / Politica

Prg, Provincia revoca commissario

(Visualizzato 1726 volte)

Raffaele ImprotaTEVEROLA. La Provincia di Caserta revoca l’incarico al commissario ad acta, architetto Martino Avella, conferitogli nel 1994 per la realizzazione del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Teverola.

PrgLo rende noto il consigliere comunale di opposizione, Raffaele Improta (An). “Era un comunicazione attesa, del resto prevedibile”, afferma. Già nel 2005, l’esponente alleanzino fece presente alla maggioranza consiliare che, come recita l’articolo 9, comma 5, della legge regionale 16/2004 (Norme sul governo del territorio), “i commissari ad acta, nominati dalle Province in base agli articoli 1 e 2 della legge regionale n.17/82, e nominati precedentemente all’entrata in vigore della legge regionale n.16/2004, sono decaduti”. “Inutili – commenta Improta – sono state le interrogazioni presentate dal sottoscritto sull’argomento, tutte senza risposte chiare da parte della maggioranza”. Una questione che, di recente, è stata sollevata anche dagli altri esponenti della minoranza, i quali hanno dichiarato illegittimo il nuovo Prg, riadottato lo scorso 18 dicembre e pubblicato il successivo 5 febbraio. “E’ un fallimento politico-amministrativo che travolge gli incolpevoli cittadini di Teverola, muniti, dal lontano 1975, solo del Piano di Fabbricazione”, dice Improta, sottolineando: “Trentadue lunghissimi anni non sono stati sufficienti per dotare il nostro Comune di uno strumento urbanistico mirato allo sviluppo del territorio”. Il consigliere poi denuncia: “Suscita sdegno anche lo spreco di denaro pubblico, speso a piene mani e in malo modo, nel corso degli anni di governo della maggioranza di centrosinistra. Sono circa 400mila gli euro pagati per consulenze e incarichi tecnici, senza giungere a un risultato utile”. A questo punto, Improta si chiede: “Perché quando la sinistra governa le amministrazioni locali, in questo caso Provincia e Comune, non si cura degli sprechi indecenti di denaro pubblico, mentre fustiga gli avversari politici, accusandoli, sempre e comunque, di disastri economici, quando essa è all’opposizione? Chi risarcirà la comunità teverolese dei danni provocati da tale incapace modo di governare?”.

I più letti

Ultimi Commenti