Orta di Atella / Società

Il programma di Del Prete per le politiche sociali

(Visualizzato 708 volte)

Salvatore Del PreteORTA DI ATELLA. Riproposizione della colonia marina sulle rive dell’Adriatico, realizzazione di una gita spirituale presso un Santuario nel periodo pre-natalizio, e un’agape fraterna condotta in ambienti cittadini.

Municipio di OrtaSono i temi salienti del programma elaborato dal sindaco di Orta di Atella, Salvatore Del Prete, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali, retto da Dario Santillo, e finalizzato alla creazione di iniziative mirate tese ad offrire ai soggetti diversamente abili di Orta di Atella un proficuo impegno socio-ricreativo-culturale. E ancora: l’ambizioso programma approvato dall’esecutivo cittadino prevede anche la proposizione della “Befana per i diversamente abili” con la distribuzione di doni natalizi da realizzarsi nel periodo dell’Epifania. “Il progetto delle Politiche sociali che abbiamo appena approvato – afferma il sindaco Del Prete – vuole raggiungere un obiettivo significativo: sostenere una mirata ed adeguata politica a beneficio delle fasce più deboli della popolazione ortese per favorire un deciso ed immediato accrescimento del proprio diritto di cittadinanza. In particolare con questo pacchetto di iniziative ed attività ricreativo-culturali il nostro intento è di offrire ai ragazzi ortesi che hanno una patologia di disabilità compatibile, ancorché assistita un validi servizio socio-culturale per favorire il loro processo di socializzazione”. Dunque un programma ambizioso quello approvato anche per il 2007 dalla giunta Del Prete, ancora una volta attiva nel settore delle Politiche sociali. Inoltre con l’approvazione del bilancio di previsione 2007, avvenuto nel corso del consiglio comunale di tre venerdì fa, si è delineato meglio il quadro d’interventi predisposto dall’esecutivo cittadino in quanto a Politiche sociali. Un documento che ha assegnato una consistente quota di disponibilità economiche alle politiche sociali: continueranno ad essere erogati, infatti, servizi fondamentali, fra cui l’assistenza domiciliare e scolastica ai portatori di handicap, il ricovero di minori a rischio e di anziani in difficoltà economiche presso strutture idonee, la fornitura di testi scolastici, il trasporto scolastico, l’assistenza domiciliare, la concessione di canoni per la locazione di abitazioni e l’assistenza domiciliare ai nuclei familiari.

I più letti

Ultimi Commenti