Caserta / Società

Farmacie in sciopero per quattro giorni

(Visualizzato 592 volte)

Farmacie in sciopero per 4 giorniCASERTA. Dal 15 al 18 maggio resteranno chiuse 1249 farmacie delle provincie di Caserta, Napoli e Salerno. Lo sciopero di quattro giorni è stato annunciato dalla Federfarma.

l'assessore Angelo MontemaranoNon aderiranno le farmacie delle province di Avellino e Benevento. I farmacisti, che si sono comunque impegnati a garantire ai cittadini i servizi essenziali e i turni prestabiliti, dopo lo sciopero dello scorso gennaio, tornano a reclamare i debiti che le rispettive Asl hanno accumulato nell’ultimo anno (sarebbe circa 1 miliardo di euro complessivi) ma anche una adeguata programmazione da parte della Regione Campania che, ad oggi, non ha ancora attivato il Gruppo di Lavoro come stabilisce l’accordo firmato lo scorso 24 gennaio tra l’assessore regionale alla Sanità, Angelo Montemarano, e il presidente regionale di Federfarma Campania, Nicola Stabile. Tale organo ha il compito di definire il piano dei pagamenti relativi ai crediti residui e controllare che le Asl provvedano con regolarità ai pagamenti correnti delle mensilità 2007, anche attraverso percorsi finanziari tutelati. La media dei pagamenti arretrati è di circa 8 mesi (dall’agosto 2006 a marzo 2007). Nei giorni scorsi, il presidente di Federfarma Napoli, Michele Di Iorio, ha anche scritto al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per metterlo a corrente della situazione e dei disagi in cui versa la categoria, nonché per sollecitarlo ad intervenire sull’eventuale legge che impedirebbe ai creditori delle Asl (tra cui le Farmacie) di proporre iniziative legali per il recupero dei crediti.

I più letti

Ultimi Commenti