Aversa / Politica

PdCI e Prc contro il voto disgiunto

(Visualizzato 781 volte)

PdCI AVERSA.E’ giunta l’ora di smetterla con le voci che girano in città di un voto disgiunto che premierebbe il nostro candidato a sindaco Domenico Rosato. Non ci crediamo e non lo vogliamo”.

PrcE’ duro il commento del segretario di Rifondazione comunista di Aversa, Gabriele Vedova che rompe gli indugi e attacca, oltre il centrodestra, anche la coalizione che sostiene Giuseppe Stabile. “I dirigenti politici di Ds, Margherita, Sdi e Verdi – afferma l’esponente del Prc – nonostante la base non fosse d’accordo hanno deciso di sostenere come candidato a sindaco Stabile, il quale rappresenta, alla pari di Ciaramella, un blocco di potere pericoloso e deleterio per la città. Per tale motivo abbiamo preso nettamente le distanze dal presunto centrosinistra aversano che appoggia, con convinzione, quella che è la fotocopia del candidato a sindaco della Casa delle libertà. Ad Aversa l’unico esponente di centrosinistra è Rosato ed è a lui e alle liste che con coerenza lo appoggiano che il popolo di centrosinistra deve dare il proprio, convinto sostegno”. Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario del Pdci, Luca De Rosa. “Questa favola del voto disgiunto – dichiara il rappresentante dei Comunisti italiani – che vedrebbe coinvolti gli elettori dei Ds e della Margherita a favore del nostro candidato a sindaco è frutto di pura fantasia. Quei partiti una scelta l’hanno fatta ed è quella di sostenere Stabile alle amministrative del 27 e 28 maggio. Per questo non ci sorprendono le visite in città dei big provinciali e nazionali dell’Unione a sostegno dell’ex vicesindaco di Ciaramella. Non vorremmo, in ogni caso, che, di fronte al condivisibile voto a Rosato da parte della base del centrosinistra, quella non legata agli interessi particolari, qualche esponente, oggi con Stabile, potesse accampare pretese successive. Gli elettori dell’Unione devono sapere che anche un voto disgiunto (liste Ds e Margherita da un lato e candidato a sindaco della Sinistra Rosato dall’altro) favorirebbe esclusivamente Stabile. Per dare forza al nostro progetto di rilancio di un centrosinistra scevro da interessi di pura gestione del potere, bisogna dare forza anche alle liste (Prc e Pdci), che hanno scelto di sostenere un vero candidato di centrosinistra, votando i candidati collegati a Rosato”.

I più letti

Ultimi Commenti