Aversa / Politica

Ciaramella fa visita ai disabili in vacanza

(Visualizzato 744 volte)

Ciaramella con i disabili aversaniAVERSA. Si è conclusa la speciale “Vacanza di Primavera” educativa-formativa, naturalistica-culturale per 60 persone diversamente abili residenti nel Comune di Aversa.

Ciaramella con i disabili aversaniIl momento più bello della vacanza è stato l’incontro con il sindaco Domenico Ciaramella che ha fatto visita ai ragazzi. Il primo cittadino ha trascorso un’intera giornata con i giovani che hanno alloggiato per sei giorni in un agriturismo. “Ho ritenuto di far visita ai ragazzi disabili – spiega il sindaco Ciaramella – perché lo avevo promesso a loro nella precedente vacanza sul Matese. Quando sto con loro mi rilasso, mi diverto e mi commuovo per l’affetto e la stima che mi dimostrano. È stata anche un’occasione –continua Ciaramella – di riposo assoluto, lontano da stress della campagna elettorale a contatto con la natura di quei luoghi bellissimi e con quei ragazzi splendidi”. La speciale vacanza è stata organizzata e finanziata dal Comune di Aversa, in collaborazione con l’Associazione di Volontariato Comunità Missioni ed il Centro Diurno Simona Carratù. A fare da cornice l’azienda agrituristica “ La Petrosa” situata nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, a pochi chilometri dalla località turistica di Torre di Velia. L’iniziativa ha raccolto un ampio consenso e numerose adesioni da parte di tantissimi cittadini disabili aversani, tanto da indurre gli organizzatori ad aumentare il numero dei partecipanti da 40 a 60 cittadini disabili gravissimi. Tra gli obiettivi, quello di offrire ai disabili un’esperienza altamente formativa, finalizzata allo sviluppo delle diverse abilità e in grado di fornire conoscenze naturalistiche-culturali, attraverso attività didattiche come la visita agli scavi di Paestum, di Torre di Velia e alle grotte suggestive di Pertosa. I disabili hanno partecipato a corsi di preparazione alimentare (marmellata, conserve, pane, pasta, formaggi, insaccati), conoscenza della produzione agricola e zootecnica con visita alle coltivazioni ed agli animali (pecore, mucche, cavalli) ed illustrazione delle diverse fasi del ciclo produttivo di ciascuna coltivazione o allevamento. Numerose sono state le escursioni nel Parco per il riconoscimento di alberi, piante officinali, uccelli ed altri animali selvatici con attività di orientering svolta in piccoli gruppi e finalizzata allo sviluppo delle capacità di autonomia e di orientamento mediante mappe dei sentieri e strumenti di orientamento. Inoltre, attività ludiche di vario tipo, come caccia al tesoro, ball e serate a tema (festa in maschera, etc.).

I più letti

Ultimi Commenti