Gricignano

Affidamento anticipato alla GeoEco, camion sotto scorta

Andrea LettieriGRICIGNANO. La riunione in Prefettura, tenutasi giovedì mattina per trovare una soluzione alla vertenza degli operatori ecologici della Gmc “Gricignano Multiservizi”, si è risolta in un nulla di fatto.

Giacomo Di RonzaErano presenti i funzionari della Prefettura, l’assessore all’ambiente del Comune di Gricignano Giacomo Di Ronza, i rappresentanti sindacali della Gmc e una delegazione della GeoEco, società che dal 1 maggio si occuperà della gestione dei rifiuti a Gricignano al posto della Multiservizi. Al centro del dibattito il passaggio di cantiere da Gmc e GeoEco che comporterebbe il licenziamento di 9 unità. Per i sindacati, infatti, i lavoratori impegnati sul cantiere di Gricignano sarebbero 26 mentre in base alla documentazione in possesso del Comune (fogli di presenza, dati dell’ufficio provinciale del lavoro) risultano essere 17. I rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto la convocazione anche dei sindaci degli altri Comuni consorziati alla Gmc, quali San Cipriano, Orta di Atella e Grazzanise. La riunione è stata quindi rinviata a dopo le festività pasquali. Resta comunque l’emergenza rifiuti di cui è vittima Gricignano. Da dieci giorni, infatti, la raccolta non viene effettuata per la protesta degli operatori e la cittadina è ormai in preda a cumuli di immondizia e, di conseguenza, ad un allarme igienico-sanitario. Vittima dell’emergenza anche la cittadella americana della Us Navy che in questi giorni ha protestato vivamente. Ecco perchè il sindaco Andrea Lettieri, nell’attesa della risoluzione della vertenza,ieri ha deciso diassegnare anticipatamente il servizio di raccolta alla GeoEco che inizierà da domani. Per evitare il rischio che i lavoratori bloccassero i camion della GeoEco, gli stessi automezzi, durante la raccolta, saranno scortati da polizia e carabinieri. Il contratto tra Comune e Gmc è scaduto lo scorso 31 dicembre. Pochi giorni prima, il 28 dicembre, la giunta comunale aveva deliberato una proroga di tre mesi, dal 1 gennaio al 31 marzo 2007. Nell’arco di quest’ultimo periodo veniva emessa un’ordinanza dal presidente del consiglio dei ministri (la 3564 del 9 febbraio 2007) che, all’articolo 5, obbliga tutti i comuni campani ad avvalersi in via esclusiva, per quanto riguarda la raccolta differenziata, dei consorzi di bacino di appartenenza, fatti salvi contratti stipulati prima dell’entrata in vigore della stessa. Pertanto, dal 1 aprile doveva iniziare la convenzione con la GeoEco ma quest’ultima ha chiesto il differimento di un mese per perfezionare il passaggio di cantiere. Il sindaco Andrea Lettieri ha quindi emesso un’ordinanza alla Gmc per la continuazione del servizio fino al 30 aprile.

Sull’argomento leggi anche:

La protesta delal GMC scatena l’emergenza rifiuti

GMC, il Comune prepara la denuncia

Protestano gli operatori della Gmc

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Parma, sequestrato cantiere centro commerciale vicino aeroporto: 3 indagati in Comune - https://t.co/QEz7kiJNFV

Collisione tra navi in Corsica: concluse operazioni di recupero carburante (19.10.18) - https://t.co/2dBh8drpGf

Condono, Salvini: "Verità agli atti, per scemo non passo". Lo spread tocca i 340 punti - https://t.co/PvV8z4VElh

Bari, scacco ai Capodiferro di San Girolamo: arresti e sequestri https://t.co/lDMeJPFot5

Condividi con un amico