Campania / Cultura

Mostra Pop Art a Villa Literno

(Visualizzato 1361 volte)

da sx: Pedana (coordinatore della mostra), Ucciero (vicesindaco), Sorgente (critico d'arte)VILLA LITERNO (Caserta). È stata inaugurata sabato 21 aprile la mostra “Tre della Pop Art” a Villa Literno. Esposti 25 quadri di Mario Schifano, Tano Festa e Franco Angeli, appartenenti alla corrente italiana della cosiddetta Pop Art, che ha i suoi riferimenti internazionali in artisti del calibro di Andy Warhol.

A presentare i lavori il critico d’arte Antonio Sorgente, che ha illustrato ai presenti la storia personale ed artistica dei tre pittori, che lui ha conosciuto da vicino, condividendone gioie e sventure. Artisti che negli anni del secondo dopoguerra, a piazza del Popolo a Roma, non godevano certo del prestigio e della ricchezza di un De Chirico ed erano costretti ad esporre le proprie opere in strada. Il vicesindaco Aurelio Ucciero ha messo in campo tutta la sua competenza di professore di Filosofia per inquadrare culturalmente la Pop Art nella storia dell’arte italiana: “Schifano, Festa ed Angeli sono tra i maggiori rappresentanti del movimento artistico culturale della Pop Art ed impongono alla Comunità Liternese il dovere di coinvolgersi attorno a questa manifestazione, finalizzata alla crescita culturale della città”. Presente anche il sindaco Enrico Fabozzi che è intervenuto per un breve saluto, rimarcando ulteriormente l’importanza delle iniziative culturali messe in campo a Villa Literno, come investimento sul futuro. Emozionato il curatore della mostra Nicola Pedana, che nonostante la giovane età, attraverso la sua galleria d’arte “Il Caravaggio”, sta facendo conoscere ai Liternesi l’arte contemporanea. La mostra “Tre della Pop Art” sarà visitabile gratuitamente fino al 21 Maggio, nei locali della galleria, a via Aversa a Villa Literno. L’esposizione ha il patrocinio e il contributo economico del Comune di Villa Literno, che ha finanziato la pubblicazione del volume che accompagna la mostra.

GUARDA LE FOTO (clicca x ingrandire)

Allucci il pubblico il sindaco Fabozzi (primo da sinistra) alla presentazione il critico Antonio Sorgente

I più letti

Ultimi Commenti