Trentola Ducenta / Politica

Il 12 aprile parte ufficialmente la campagna elettorale

(Visualizzato 1276 volte)

cittadini al votoTRENTOLA-DUCENTA. Scatterà esattamente il 12 aprile la macchina delle operazioni elettorali in vista delle elezioni amministrative, fissate per questa primavera.

Giuseppe ApicellaNicola PiconeIn tale data, infatti, 45mo giorno antecedente quello della votazione, dovrà avvenire la pubblicazione, mediante affissione a cura dei commissari prefettizzi, del manifesto di convocazione dei comizi elettorali con il quale viene dato avviso agli elettori della data del voto, fissato per domenica 27 maggio e lunedì 28 maggio. Pur essendo ufficiosamente già iniziata con qualche comizio e incontro pubblico, sempre il 12 aprile scatterà il via ufficiale alla campagna elettorale e, dunque, anche alla par condicio: saranno possibili comizi, dibattiti, tavole rotonde, interviste, presentazioni in contraddittorio di candidati e di programmi elettorali e ogni altra forma che consenta il confronto tra le posizioni politiche e i candidati in competizione. La campagna elettorale dovrà chiudere alla mezzanotte del 25 maggio, penultimo giorno prima della data delle elezioni. Al Comune di Trentola Ducenta, oggi nelle mani dei commissari nominati dalla Prefettura dopo lo scioglimento anticipato del consiglio comunale, sono tre gli schieramenti che si contendono l’ascesa al governo cittadino: “Libertà con il Polo” guidata dal candidato a sindaco Giuseppe Apicella, “Trentola Ducenta Libera” di Nicola Picone e “L’Arcobaleno” di Nicola Pagano. Le prime due liste rappresentano una spaccatura della Casa delle Libertà: Apicella è appoggiato da vertici regionali e provinciali di Forza Italia (con il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco e l’ex sindaco e consigliere provinciale Michele Griffo) e Alleanza Nazionale (col dirigente nazionale Leonardo Maiolica); Picone invece ha il sostegno di parte di Forza Italia e dell’Udc. Pagano rappresenta l’intero centrosinistra locale. Per quanto riguarda i candidati alla carica di consigliere comunale, la coalizione di Apicella può contare sui cinque esponenti dell’ultima maggioranza consiliare targata Griffo, ossia l’ex vicesindaco Giuseppe Esposito, gli ex assessori Luigi Perfetto e Michele Conte e gli ex consiglieri Carlo Russo e Tommaso Fabozzi, oltre all’architetto Raffaele Marino ed altri rappresentanti della società civile. Picone ha in forza il gruppo di consiglieri che, assieme a lui, hanno contribuito alla caduta di Griffo nei mesi scorsi, tra cui l’ex assessore Angelo Pezone dell’Udc. Ancora nessuna notizia ufficiale sulla lista di Pagano che, intanto, ha costituito una commissione politica per l’organizzazione della campagna elettorale e la stesura del programma. Di questa fanno parte, oltre a Pagano, Russo per i Ds, Fabozzi per la Margherita, Pirozzi per i Comunisti Italiani, Costanzo per l’Udeur e gli indipendenti Grassia (ex consigliere di opposizione) e Di Lauro. Si era parlato anche di una quarta lista ma non c’erano i numeri in grado di competere con tre schieramenti.

I più letti

Ultimi Commenti