Aversa / Politica

Italia di Mezzo con Ciaramella

(Visualizzato 867 volte)

Domenico CiaramellaAVERSA. “Oggi posso dire, con grande soddisfazione, di aver chiuso la mia squadra ideale per vincere il campionato. E, ne sono certo, proprio l’Italia di Mezzo sarà determinante per la vittoria del centrodestra al primo turno, senza nessun tempo supplementare”.

Italia di MezzoIl sindaco Mimmo Ciaramella ha partecipato alla prima conferenza stampa del partito che fa riferimento, a livello nazionale, a Marco Follini. “La nostra – ha detto il responsabile cittadino del partito Gennaro Morraè stata una scelta meditata e convinta. E siamo certi di avere un ottimo riscontro, grazie a candidati giovani e nuovi”. “A differenza del centrosinistra – ha voluto sottolineare il responsabile provinciale Gennaro Falcoil centrodestra è una coalizione forte e coesa. Noi siamo un partito nato solo da qualche mese ma che ha inteso chiudere un accordo programmatico con il centrodestra, perché siamo convinti che con Ciaramella sia iniziato un sistema nuovo di rinnovamento. Non abbiamo chiesto nulla, né tantomeno siamo i ‘furbetti del quartiere’, abbiamo scelto di appoggiare Ciaramella per la stima nei confronti della persona e del suo operato amministrativo”. “L’alleanza con Ciaramella è un’alleanza politica – ha detto il coordinatore provinciale Carlo Marinoe siamo, inoltre, convinti che solo con Ciaramella si potrà continuare per la strada intrapresa dello sviluppo a trecentosessanta gradi”. Ciaramella ha sottolineato la forza del centrodestra. “In tutta la mia consiliatura – ha detto il sindaco – ho preso due forti provvedimenti politici: all’inizio, quando ho allontanato Peppe Stabile e alla fine quando ho deciso di non accettare i ricatti politici di due rappresentanti della Dc. Ebbene, ero convinto, dopo l’infarto che mi ha colpito nello scorso mese di agosto, di non ricandidarmi. Ma ho deciso di scendere in campo quando mi sono reso conto che cercare il mio successore stava creando al centrodestra tanti problemi. Ora siamo uniti e coesi, mentre il centrosinistra, dibattuto in una guerra legale per la paternità e l’uso dei simboli dei partiti, avrebbe bisogno di altri cinque anni per mettersi d’accordo. Abbiamo operato con onestà, trasparenza e competenza e continueremo a farlo, nei prossimi cinque anni, con l’arrivo di milioni di euro del Programma Urban Italia, che rappresento a livello nazionale”. Molti i giovani e donne nella lista, che sarà resa pubblica al completo alla fine del mese. Tra questi: Francesco Mingione, Enzo Pagano, Giovanni Aruta, Beatrice Bellobuono, Rosaria Iodice, Maria Chioccs, Enzo Sglavo, Nicola Valcarcell. La piattaforma programmatica dell’Italia di Mezzo, sottoscritta dal sindaco Ciaramella, prevede, tra l’altro: l’incentivazione di servizi di ricezione turistica, l’istituzione di un premio internazionale per giovani musicisti, manifestazioni in onore di Cimarosa e Iommelli, la promozione di un festival musicale del jazz, la creazione di nuovi alloggi per studenti, la dotazione di strumenti urbanistici sovracomunali, potenziamento degli asili nido comunali, sostegno alle attività imprenditoriali giovanili.

I più letti

Ultimi Commenti