Italia / Società

A Napoli si discute di Energia Rinnovabile con Rifkin

(Visualizzato 1006 volte)

impianto eolicoNAPOLI. Sabato 24 marzo, alle ore 10, presso la Mostra d’Oltremare, si terrà una conferenza sull’ambiente e le fonti rinnovabili, alla presenza del governatore Antonio Bassolino e di Jeremy Rifkin, esperto mondiale sullo sviluppo sostenibile.

Jeremy RifkinFonti di energia rinnovabile, ambiente, sviluppo sostenibile e innovazione tecnologica sono i temi su cui si svilupperà il 24 marzo, a Napoli, presso l’Auditorium Mediterraneo della Mostra d’Oltremare, la conferenza:“Le scelte di politica energetica regionali e il modello di sostenibilità ambientale campano”. La conferenza, presieduta da Antonio Bassolino, vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Jeremy Rifkin, esperto di rilievo mondiale sui temi dell’innovazione e autore di numerosi lavori sulle side dello sviluppo sostenibile e sull’impatto delle nuove fonti di energia sull’ambiente, sulle società moderne e sul lavoro. Questa conferenza rientra nel programma di eventi che porterà all’edizione 2007 degli Stati Generali, previsti presso la Mostra d’Oltremare, nel corso delle giornate del 2 e 3 aprile. L’Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive ha definito un percorso di sviluppo delle energie qualificate che, nei prossimi 24 mesi, porterà all’attuazione di progetti e iniziative per potenziare le filiere energetiche aumentando sempre più il ricorso alle fonti di energia rinnovabili. Oltre a contribuire al rientro del deficit energetico, puntare su queste nuove opportunità significa offrire una risposta credibile alle situazioni di degrado e sottoutilizzo del territorio e del sistema produttivo regionale. Le tante colture in via di dismissione e le ampie superfici agrarie non più utilizzabili a fini alimentari potranno essere utilizzate per sviluppare colture energetiche e promuovere distretti Antonio Bassolinoagroenergetici. La Campania è dotata anche delle potenzialità necessarie a sviluppare le energie solari ed eoliche facendo mettendo a valore il know-how e le competenze sviluppate dai centri di eccellenza regionale in tema di aerospazio e sviluppo di nuovi materiali: la promozione di una industria leggera dell’eolico e del fotovoltaico è un’ opportunità concreta per favorire il trasferimento tecnologico e la crescita occupazionale. Il PASER, lo strumento di cui si è dotata la Regione per attuare le scelte di politiche economiche per lo sviluppo, assegna un ruolo centrale al comparto di produzione energetica, in particolare da fonti rinnovabili, come fattore critico per rilanciare la crescita dell’economia regionale. Il Contratto di programma regionale, proposto dall’Assessorato alle Attività Produttive nell’ambito del “Disegno di legge in materia di incentivi alle imprese”, si candida a divenire il principale strumento di supporto con cui dare operatività a queste iniziative, promuovendo partenariati forti in grado di rafforzare la cooperazione tra imprese e istituzioni. Partendo dalle strategie e dalle azioni con cui la Regione ambisce a divenire una best practice di riferimento sui temi dello sviluppo sostenibile e delle energie pulite, il momento di incontro permetterà di tracciare nuove prospettive di sviluppo, declinarle alla luce del contesto internazionale, e coinvolgere un ampio pubblico sulla sfida di fare delle nuove filiere energetiche uno degli acceleratori della crescita di una Campania sempre più proiettata verso il futuro.

I più letti

Ultimi Commenti