Teverola / Società

Verolla (RC) invoca la raccolta differenziata

(Visualizzato 780 volte)

Giuseppe VerollaTEVEROLA. Il responsabile del circolo territoriale di Rifondazione Comunista, Giuseppe Verolla, interviene sulla questione dell’emergenza rifiuti, ponendo l’accento sulla mancata attivazione della raccolta differenziata a Teverola da parte dell’amministrazione comunale.

Rifiuti all'esterno della scuola media Uno dei maggiori problemi dei nostri giorni è quello dei rifiuti. Su ogni testata giornalistica locale e nazionale si evidenzia l’emergenza rifiuti in Campania, sono stati scritti fiumi di parole, si fanno dibattiti, incontri e interrogazioni su come affrontare, ridurre o addirittura risolvere questo problema. La conclusione è sempre la stessa: alla base dell’emergenza rifiuti c’è la mancanza della raccolta differenziata”, afferma il bertinottiano, che si domanda: “Accertato che la differenziata è l’unico modo per risolvere l’emergenza, allora perché i nostri amministratori, che pure vivono sul territorio, non si sono mai lasciati sfiorare dall’idea di affrontare questo problema che affligge il nostro paese e che è reso ancora più grave dal disservizio fornito dalla società incaricata della raccolta?”. Verolla, dunque, oltre agli amministratori, tira le orecchie anche alla GeoEco, addetta alla raccolta rifiuti a Teverola. “L’obiettivo della raccolta differenziata – continua il rifondino – è ridurre il quantitativo dei rifiuti solidi urbani e favorire il riutilizzo, il riciclo e il recupero dei materiali differenziabili. Tutto questo, visto che lo scarico dei rifiuti si paga a peso, si traduce in un risparmio in termini economici, e tale risparmio, sommato ai vari incentivi messi a disposizione dalla Regione Campania si potrebbe tradurre in una piacevole riduzione della tariffa, oggi molto elevata, che grava sulle spalle dei contribuenti teverolesi”. Verolla conclude: “La raccolta differenziata farebbe ridurre notevolmente il peso totale dei rifiuti ed il camion della spazzatura al mattino non sarebbe più un miraggio, ma un appuntamento quotidiano come risulta dai bollettini di pagamento. Si eviterebbe così anche quell’indecoroso spettacolo dei cumuli di rifiuti su tutto il territorio che appesta l’aria di un cattivissimo odore”.

I più letti

Ultimi Commenti